Lasciati andare

Il momento in cui decidiamo di abbandonare le resistenze… può coincidere con quello nel quale la realtà si modifica… e tutto comincia ad aprirsi…

Quante volte abbiamo nettamente percepito che tutta la realtà in cui eravamo immersi sembrava immobile, ferma, al punto da renderci impossibile credere che le cose avrebbero preso una piega diversa da quella che stavamo vivendo?

In quante innumerevoli occasioni abbiamo realizzato, a posteriori, di non aver creduto nelle nostre risorse e nella capacità di scrivere una pagina nuova nella storia della nostra vita?

Perché non siamo in grado di vedere con chiarezza che i primi a frenare la nostra evoluzione, la nostra propulsione verso un percorso diverso, siamo proprio noi, con i nostri blocchi, le nostre insicurezze e l’immobilità che ci tiene incollati a ciò che già è?

A volte le scelte che compiamo sembrano essere definitive, vincolanti per la nostra vita al punto di credere di non essere più in grado di poterle modificare, soprattutto perché nel pensiero comune il cambiamento, il coraggio di destabilizzarsi per ricostruirsi in maniera differente, viene visto come sintomo di instabilità, di mancanza di coerenza, di incapacità di mantenere un impegno. Eppure spesso ci troviamo a fare i conti con emozioni limitanti, completamente in contrasto con quella ricerca della felicità verso cui eravamo certi che le nostre scelte ci avrebbero condotti; in quei delicati momenti ci sentiamo intrappolati e desolati per l’evoluzione che hanno preso le situazioni su cui avevamo investito e riposto tutte le nostre speranze, e non abbiamo idea di come riuscire a dare una svolta diversa a ciò che viviamo. Un po’ perché sentiamo il peso della responsabilità di circostanze che appartengono al nostro quotidiano, ma anche perché ci lasciamo bloccare dai timori, dal rischio di sbagliare, dalla paura che l’incognito sia peggiore del conosciuto e dunque innalziamo barriere e ci creiamo ostruzioni che ci impediscono di rigenerarci e immergerci in un nuovo cammino.

La sensazione di sentirci in gabbia si fa di giorno in giorno più forte, avvalorata e accresciuta dalla consapevolezza che le energie sono ferme, stagnanti, che la realtà conosciuta sembra volerci immobilizzare e trattenere all’interno di scelte e decisioni che non sono più affini a ciò che desideriamo, che non rappresentano più ciò che ci fa sentire bene… tuttavia non siamo capaci di prendere in mano il coraggio e decidere di abbattere tutte le barriere e ricominciare a scrivere una nuova pagina. In quel momento, più o meno consapevolmente, ci troviamo davanti a un bivio che presenta da un lato la staticità di circostanze che sembrano non appartenerci più, in cui nonostante le abbiamo scelte non siamo riusciti a trovare le sensazioni positive, le emozioni e le energie che credevamo di trovare, dall’altro l’esigenza di sbloccarci, di guardare sorridendo verso il domani e credere fortemente che ascoltando quella strana energia che ci spinge a spezzare le catene dei nostri stessi limiti riusciremo a trovare la nuova strada, la successiva evoluzione di cui sappiamo di avere bisogno.

Nel momento in cui optiamo per la seconda possibilità, quella del cambiamento, percepiamo immediatamente un’apertura, o per meglio dire un crollo, di tutte le resistenze che il ragionamento, la mente, ci avevano indotti a mantenere, azionando un meccanismo di causa ed effetto energetico in virtù del quale tutto ciò che ci ruota intorno inizia a subire una trasformazione, a evolvere in maniera completamente inattesa e tutti gli ostacoli, tutti impedimenti che avevano contraddistinto la realtà precedente cominciano a dissolversi, le energie ad aprirsi e gli eventi a susseguirsi con una fluidità e una scorrevolezza impensate fino a qualche tempo prima. Così ancora un po’ timorosi ma sicuramente più determinati a perseguire quel cammino, ci sentiamo giorno dopo giorno rassicurati, sereni e convinti che quella scelta sia stata la migliore, quella che ci porterà a liberarci da tutto ciò che ci faceva sentire in trappola aprendoci alle nuove infinite possibilità che una dopo l’altra sembrano dispiegarsi davanti a noi.

Così non possiamo fare a meno di ammettere con noi stessi che la scelta in virtù della quale siamo diventati consapevoli di poter raggiungere i nostri obiettivi, è stato tutto ciò che dovevamo fare per rigenerarci e generare un inedito sentiero perché grazie a quel coraggio di cambiare ci siamo spostati nel canale energetico più affine alla nostra evoluzione interiore e personale. E in cui tutto comincia ad accadere.

 

 

Marta Lock

 

 

 

 

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.