Onde emotive

Onde emotive

L’intuizione corre molto più veloce della comprensione… il problema è che la mente spesso… non ne accetta i suggerimenti… Molto frequentemente ci capita di scegliere di portare avanti situazioni di cui all’inizio non sembravamo certi, poiché qualcosa dentro di noi sembrava frenarci o metterci sul chi va là, una sensazione inspiegabile che decidiamo di non ascoltare perché i motivi che ci inducono a proseguire sono molto più logici e solidi di un qualcosa di indefinito. Sappiamo che la bilancia pende decisamente per lo spingerci a vivere quella cosa nuova che è entrata nella nostra vita e che speriamo potrà sorprenderci diventando inaspettatamente ciò che aspettavamo da sempre. Quindi ci tuffiamo con entusiasmo nella nuova esperienza lasciandoci trascinare dagli eventi e permettendoci di scoprire a fondo la persona con cui abbiamo intrapreso quell’avventura senza pregiudizi, senza lasciarci frenare dalla zavorra del passato, senza stare sulla difensiva mettendo una barriera creata solo…

Continua a leggere

La parte migliore

La parte migliore

Non è necessario fare di tutto per essere amati… per essere amati tutto ciò che serve… è impegnarci a essere noi stessi… Quante volte abbiamo fatto di tutto, soprattutto all’inizio di una frequentazione, per conquistare l’altro? In quante occasioni, quando qualcuno ci piaceva molto, abbiamo messo in secondo piano ciò che spontaneamente pensavamo o avremmo fatto pur di accondiscendere a chi in quel momento sembrava persino più importante di noi? Perché poi, quando la nostra vera natura è inevitabilmente uscita fuori, ci siamo sentiti in colpa come se l’essere noi stessi implicasse il matematico allontanamento dell’altro? E le volte che ci hanno detto che eravamo sbagliati o che avevamo sbagliato? Quanti dubbi ci siamo fatti venire sull’impossibilità di essere amati per come siamo? Dopo tante peripezie emotive, dopo aver cambiato atteggiamento più e più volte basandoci sulle esperienze passate e rendendoci conto che comunque non andava bene per la situazione…

Continua a leggere

Dammi solo un minuto

Dammi solo un minuto

Nessuno sbaglio sarà mai tanto grande… quanto la scelta di non combattere… per qualcuno a cui dovevamo solo chiedere scusa… Abbiamo inciampato, siamo caduti e ci siamo rimessi in piedi talmente tante volte che ormai non le contiamo più; tra questi alti e bassi abbiamo compreso che gli sbagli, quelli grandi sicuramente in modo più significativo di quelli piccoli, ci sono stati provvidenziali per crescere, imparare, modificare anche a fatica qualcosa di noi che non andava bene, o che non era più adeguato al punto in cui ci trovavamo. Anche nel confronto con gli altri abbiamo appreso che un attento ascolto ci porta a scoprire le ragioni che la nostra ragione, quella che segue il filo logico strettamente personale che appartiene a noi e a nessun altro, non può afferrare se non osservando tutto da un punto di vista differente e a volte opposto. In tutto questo ascoltare gli altri…

Continua a leggere

Parole di nebbia

Parole di nebbia

Se un equivoco resta nell’aria a lungo… è perché non c’è sufficiente volontà di chiarirlo… Arriva un momento nel corso della nostra esistenza, in cui ci troviamo faccia a faccia con una situazione a cui non siamo abituati, quella modalità poco chiara di rapportarsi agli altri che non ci appartiene e nella quale non ci sentiamo affatto a nostro agio. Perché dopo un lungo cammino abbiamo appreso che è molto meglio essere limpidi e diretti anziché lasciare spazio a un dubbio o a una perplessità che possono essere, e spesso lo sono, interpretati in un modo completamente sbagliato, se non opposto, a ciò che è la realtà. Abbiamo dunque scelto di essere leali e di prendere sempre una posizione netta nell’affrontare le cose e i rapporti con gli altri, perché è esattamente ciò che vogliamo per noi stessi, confrontarci con chi non ci fa alzare le barriere, con chi è…

Continua a leggere

Io ti cercherò

Io ti cercherò

Spesso il problema non è che non troviamo ciò che cerchiamo… spesso è che non sappiamo cosa stiamo cercando… Quante volte ci siamo arresi scoraggiati dall’evidenza di non riuscire a ottenere ciò che volevamo? In quante altre occasioni abbiamo ottenuto tutto e poi, dopo un po’, abbiamo iniziato a domandarci se era davvero tutto ciò che desideravamo? Perché in alcune occasioni andiamo sicuri verso qualcosa ma in un secondo momento facciamo dei passi indietro come se tutta la sicurezza stesse dissolvendosi? Non sarà che sta proprio nell’insicurezza la vera crescita? Sarà forse il cercare ciò che pensiamo di volere, il modo migliore per capire, sbaglio dopo sbaglio, dubbio dopo dubbio, chi siamo veramente, dove vogliamo andare e grazie a questo maturare? Quando ci catapultiamo nella vita adulta, mani e piedi dentro la voglia di scoprirci e di scoprire il mondo esterno, impegnati a dimostrare quanto determinati e già adulti siamo…

Continua a leggere

Sognando domani

Sognando domani

Apprezzare e guardare tutto ciò che è arrivato… anziché pensare a tutto ciò che deve arrivare… è probabilmente il modo migliore per vivere la vita…  Molte persone trascorrono tutta la vita aspettando quell’episodio importante che la cambierà radicalmente, il punto di svolta esistenziale che permetterà loro di raggiungere finalmente l’agognata felicità che tutti inseguono. Molte di queste persone sembrano vivere il presente come se fosse un limbo indefinito, senza grossi scossoni, che li traghetterà verso un momento esplosivo in cui tutte le emozioni saranno chiamate in causa e ciò che succederà sarà incontenibile nella sua grandezza. Altrettante tra loro però vivono su un’altalena tra desiderio che ciò si realizzi e frustrazione perché non lo ha ancora fatto, perdendo tutto il presente che scorre via come sabbia tra le dita salvo poi guardarsi indietro e rimpiangere quel momento sottovalutato, o lasciato sfuggire, pensando che se lo avessero trattenuto, se lo avessero…

Continua a leggere

Così, per caso

Così, per caso

La parte più difficile non è decidere se fare o non fare… la parte più difficile è assumersi la responsabilità… di averla fatta una scelta… Ormai, dopo aver attraversato quel campo minato che è il corso della nostra esistenza, abbiamo compreso quanta poliedricità esiste nel mondo degli esseri umani e constatato, perché più volte ci è capitato di imbatterci in determinate situazioni, che esiste un indefinito spartiacque tra soggetti più propositivi, che prendono in mano le redini delle cose e delle situazioni agendo perché è nella loro natura farlo, e altri invece che preferiscono siano gli altri a esporsi e muovere azioni perché non rientra nel loro modo di essere il prendere iniziative. Abbiamo anche accettato quella strana legge per la quale gli opposti si attraggono o, quanto meno, ci si sente spesso attratti da chi è molto diverso dal nostro modo di agire, un po’ perché altrimenti dovremmo ricoprire…

Continua a leggere

Le ali della libertà

Le ali della libertà

A volte è necessario mettere dei limiti… per far sentire all’altro… la spinta a voler superare i propri… Quando incontriamo qualcuno che ci interessa molto, soprattutto dopo aver trascorso un solitario periodo di riflessione su noi stessi e sui rapporti con gli altri che può anche essere durato molto a lungo, può succedere di scontrarci proprio su quelle abitudini, reali o immaginarie, su cui abbiamo adattato la nostra vita nella fase di solitudine. Abbiamo definito gli spazi, ciò che possiamo accettare e ciò che non vogliamo accogliere, addirittura molti di noi hanno definito dei confini netti entro i quali nessuno dovrà mai entrare. Questo perché spesso lo stare da soli ci fa sentire spaventati all’idea di dividere l’intimità della quotidianità con qualcun altro, ci destabilizza pensare di dover riassettare la vita per fare spazio a un’altra persona e costruire una nuova scatola del tempo dentro cui inserire una relazione. I…

Continua a leggere

Nelle crepe del passato

Nelle crepe del passato

A volte l’apparente insensibilità… non è altro che un enorme cerotto… che serve a proteggere le ferite dell’anima… In quante occasioni ci siamo trovati di fronte a persone che sembravano non provare emozioni o non considerare affatto le nostre? Quante volte non abbiamo riflettuto sulla possibilità che quella fosse soltanto una maschera dietro cui l’altro nascondeva ciò che non era in grado di affrontare? Perché quando siamo coinvolti noi dimentichiamo di quando, a nostra volta, abbiamo indossato quella maschera per non scoprire una ferita ancora aperta? Ma è poi davvero la cosa migliore quella di chiudere dietro una barriera ciò che ci ha fatto soffrire invece di affrontarlo, lasciarlo alle spalle e ricominciare a vivere? Tutto ciò che fa parte del nostro passato, del nostro bagaglio emotivo, ha determinato le persone che siamo diventate oggi e ci ha permesso di misurarci con vittorie e sconfitte, delusioni e momenti di gioia…

Continua a leggere

Sintonia imperfetta

Sintonia imperfetta

La difficoltà di alcuni nell’esprimere le emozioni… è alleviata solo dalla capacità di altri… di capirli anche quando nessun altro riuscirebbe…  Nei saliscendi infiniti che costellano i nostri percorsi di vita, abbiamo potuto constatare l’assoluta diversità tra i vari individui e l’impatto differente che il passaggio di ognuno di quelli che sono entrati più o meno a lungo nella nostra vita, ha avuto su di noi. Questo non tanto perché ci siamo messi sul piedistallo del giudicatore, nessuno può dire cosa sia meglio o peggio, cosa sia giusto o sbagliato in modo assoluto proprio perché, e anche in questo caso è stata una lezione appresa con la crescita emotiva, una verità assoluta non esiste. I punti di vista sono molteplici, le persone stesse, nel corso della loro stessa esistenza, cambiano opinione e modi di vedere la realtà, non perché non siano coerenti o facilmente plasmabili bensì perché la trasformazione, l’evoluzione,…

Continua a leggere
1 10 11 12 13 14 15