Sai chi sei?

Sai chi sei?

Ciò che siamo oggi è la somma degli errori e delle esperienze di ieri… e della consapevolezza di chi vogliamo diventare domani… senza soluzione di continuità… Esistono situazioni e circostanze che, pur presentandosi in maniera differente nel corso della nostra vita, ci inducono a mettere in atto le medesime dinamiche, un po’ per nostra abitudine comportamentale, un po’ perché sembra essere molto più semplice agire nella maniera in cui siamo abituati, quella più affine alla nostra personalità e alla nostra indole. Eppure in molti casi quegli atteggiamenti che continuiamo a mettere in atto, hanno provocato problemi a noi e alle persone con cui ci interfacciavano in una determinata fase, hanno generato reazioni a seguito delle quali ci siamo trovati di fronte a un bivio, a una scelta da cui non abbiamo potuto tirarci indietro. Le circostanze che si sono susseguite hanno costituito un’importante occasione per guardarci a fondo, comprendere se…

Continua a leggere

Impensabile eppure possibile

Impensabile eppure possibile

Tutto ciò che non credevamo possibile… si concretizza con una semplicità e una naturalezza maggiori… rispetto agli accadimenti che invece ritenevamo fortemente probabili… Quante volte ci siamo fermati davanti a un sogno credendo che fosse troppo lontano dalla realtà per essere realizzato? In quante occasioni ci siamo aggrappati a qualcosa di più facilmente raggiungibile pur trovando ostacoli e opposizioni? Perché riteniamo più concreto e giusto combattere per qualcosa che riteniamo probabile, malgrado si presenti faticoso da conseguire, piuttosto che guardare oltre e scegliere di perseguire ciò che ci renderebbe molto più appagati, o semplicemente più felici? Molte volte ci troviamo a scontrarci con l’evidenza che il sogno, il desiderio spesso nascosto, sia irreale, irraggiungibile e così decidiamo di attenerci a un realismo e un pragmatismo che ci inducono a osservare gli accadimenti basandoci su ciò che crediamo possibile; spesso però gli stessi eventi ci conducono verso la necessità di batterci…

Continua a leggere

Di nuovo noi

Di nuovo noi

Il modo migliore per essere se stessi è ricordare come eravamo… prima che gli accadimenti della vita ci cambiassero… trovando quella parte potremmo capire come farla convivere con le persone che siamo diventati… La crescita, quel tendere verso gli obiettivi che abbiamo stabilito di raggiungere, ci porta molto frequentemente ad abbandonare le idee, le velleità, l’idealismo che ci avevano accompagnati nella fase precedente e che avevamo combattuto per non perdere; le circostanze ci hanno messo davanti a scelte obbligate, frangenti in cui non rinunciare a qualcosa di noi avrebbe significato lasciar andare un’occasione, una persona, un’opportunità importante davanti alla quale, malgrado le resistenze, abbiamo dovuto capitolare. Sebbene in principio fossimo contrariati per aver in qualche modo tradito una parte della nostra essenza, con l’andare del tempo non abbiamo potuto fare a meno di constatare quanto quella piccola rinuncia abbia portato vantaggi nel nostro percorso, quello che eravamo fermamente intenzionati a…

Continua a leggere

A modo mio o a modo tuo?

A modo mio o a modo tuo?

Spesso ascoltando troppo agiamo poco… oppure agendo tanto ascoltiamo poco… e prima o poi giungiamo a comprendere che si può ascoltare e poi meditare e poi agire… La molteplicità individuale e la naturale tendenza caratteriale ci induce, nel corso del cammino evolutivo che ciascuno di noi deve intraprendere per progredire e giungere a un equilibrio adulto, a collocarci da un lato o dall’altro di una sottile linea comportamentale che diviene guida per il nostro procedere verso la conoscenza. Esistono infatti molti individui che sviluppano l’inclinazione a credere che sia solo attraverso le esperienze e i consigli di altri che sia possibile procedere evitando quegli errori che li porterebbero a investire energie e tempo in qualcosa perso già in partenza, perché chi li sta consigliando non è riuscito a raggiungere quell’obiettivo prima di loro. Dunque ascoltando il vissuto dell’uno e poi dell’altro, tutte persone che stimiamo e di cui ci fidiamo,…

Continua a leggere

Scatole cinesi

Scatole cinesi

Il giorno in cui penseremo di aver sbagliato tutto… dovrebbe coincidere con quello nel quale realizzare… che quegli errori potrebbero essere stati una grande opportunità… Quante volte ci siamo trovati a rimpiangere alcune azioni che hanno generato inaspettate reazioni a seguito delle quali abbiamo dovuto cambiare il nostro percorso? In quante occasioni ci siamo trovati a fare i conti con gli sbagli che, messo da parte l’orgoglio iniziale abbiamo dovuto ammettere di aver commesso, e con la conseguente modificazione della realtà nella quale ci trovavamo? Cosa ci spinge a credere che le situazioni abbandonate e lasciate indietro, nostro malgrado, fossero il meglio per noi? Molto più spesso di quanto siamo disposti ad ammettere gli accadimenti della vita ci conducono a commettere errori di valutazione, azioni impulsive o inversioni di marcia che rompono gli equilibri precedentemente costruiti costringendoci a crearne di nuovi; in quelle circostanze ci sentiamo abbattuti e delusi, alla…

Continua a leggere

Compromessi

Compromessi

Ogni azione genera una reazione… di cui non si può prevedere l’epilogo… a meno che il desiderio di comprendersi… non sia più forte della risposta istintiva che l’orgoglio suggerirebbe… Molto spesso nelle dinamiche relazionali gli scontri sembrano prevalere sul piacere di stare insieme e di condividere, nonostante la certezza della solidità dei sentimenti che continuano a sopravvivere a dispetto delle difficoltà che emergono; durante questi periodi burrascosi ciascuna delle due parti tende a mantenere la propria posizione un po’ per reale convinzione ma un po’ anche per non dimostrare all’altro che ha intenzione di cedere su quello che ritiene essere un principio fondamentale. Così si procede in antitesi, mettendo in atto un braccio di ferro senza fine di cui è impossibile determinare l’epilogo, la conclusione, proprio in virtù del fatto che i punti fermi a cui ci si aggrappa per ostinazione potrebbero facilmente essere mitigati da uno sforzo di comprensione…

Continua a leggere

Ciò che conta davvero

Ciò che conta davvero

Tutto ciò di cui eravamo fermamente convinti comincia a cambiare… quando il desiderio di modifica diventa più irresistibile… della necessità di aggrapparci ai punti fermi precedenti… Esistono alcune certezze, alcuni punti fermi costruiti nel corso del tempo, durante il cammino verso la conoscenza di noi e della direzione verso cui vogliamo andare, sulle quali abbiamo fondato i nostri princìpi, le convinzioni irrinunciabili alle quali abbiamo sempre fatto riferimento nel momento in cui tutto ciò che si trovava intorno a noi sembrava vacillare. Proseguire aggrappandoci a quelle solide boe si è rivelato costantemente positivo proprio in virtù della necessità di certezze che dovevano accompagnarci e che avevamo bisogno restassero anche in quelle fasi nelle quali sapevamo di dover compiere scelte di cui non potevamo conoscere l’esito o, al contrario, per cui avevamo optato pur sapendo di cadere sul morbido, qualora non avessimo raggiunto l’obiettivo, perché facenti parte di quel mondo rassicurante,…

Continua a leggere

Allora ti arrendi?

Allora ti arrendi?

La capacità di fare un passo indietro davanti a un evidente ostacolo… pianificando di poter avanzare in modo più spedito in un secondo tempo… non si chiama arrendevolezza… si chiama saggezza… Durante i periodi più giovanili, quelli in cui l’impulsività dominava le nostre scelte e credevamo di dover dimostrare a noi stessi e al mondo intorno di non essere disposti a scendere a compromessi o ad arrenderci neanche davanti a chiari ed innegabili impedimenti, abbiamo dato vita a vere e proprie battaglie contro i mulini a vento che ci lasciavano non solo esausti per aver impiegato tante energie in qualcosa che poi non ha avuto l’epilogo sperato, ma anche scoraggiati per non essere riusciti ad abbattere le barriere che avevamo davanti e che eravamo convinti di far crollare con la forza della nostra risolutezza. Eppure sembravamo non essere intenzionati a modificare il nostro approccio alle circostanze che di volta in…

Continua a leggere

Troppo presto, troppo tardi

Troppo presto, troppo tardi

Il momento giusto per fare qualcosa… non è determinato dal tempo che razionalmente dovrebbe passare… il momento giusto per fare qualcosa… è determinato dall’intensità emotiva con cui lo desideriamo… Il tempo è l’elemento determinante che sembra scandire la nostra esistenza; alcune volte rallenta ogni cosa lasciandoci increduli a renderci conto di quanto una situazione possa essere immobile, stazionaria al punto da indurci a credere che resterà così per sempre. In altri casi invece gli eventi si susseguono in maniera talmente rapida da non concederci il tempo di prenderne atto e di abituarci a ciò che è accaduto poco prima. E poi esistono quelle circostanze che ci mettono faccia a faccia con la nostra incapacità di aver saputo cogliere l’attimo, di afferrare l’occasione che ci si è presentata, rendendoci impossibile il rimpianto di non essere stati in grado di comprendere l’importanza che avrebbe potuto avere nella nostra vita quella persona, quell’evento…

Continua a leggere

Attori o figuranti?

Attori o figuranti?

Nel gioco della vita l’emozione è una conseguenza… nel gioco delle emozioni la vita è un palcoscenico… e poi c’è la realtà in cui tutto avviene senza che ne riusciamo a comprendere la trama… Molto spesso ci troviamo a fare il punto della situazione guardando dal di fuori il cammino compiuto e le lezioni apprese durante il viaggio intrapreso fino a quel momento, e non possiamo fare a meno di ammettere che, anche laddove eravamo determinati a lasciare da parte l’emotività per dare predominanza alla razionalità, alla concretezza e al pragmatismo, la naturale conseguenza di ciò che abbiamo vissuto è stata proprio l’emozione da cui siamo stati abbracciati o travolti in ogni frangente. A nulla è valsa la determinazione a rimanerne distaccati o a volerla provvisoriamente escludere in virtù di un obiettivo da perseguire o a seguito di ferite ancora da risanare, lei ha comunque preso il sopravvento determinando un…

Continua a leggere
1 2 3 49