L’ordine del caos

L’ordine del caos

A pensarci bene il libro della nostra vita… è costituito da pagine che si sparpagliano… da parole che si ripetono… e da capitoli che si mescolano… generando un inaspettato caos… Molto spesso ci troviamo a pianificare la nostra quotidianità e i nostri progetti futuri perché quando in passato avevamo proceduto alla cieca, ci eravamo trovati spesso a sbagliare direzione, a compiere scelte inadeguate a ciò che davvero stavamo perseguendo o a metterci in situazioni nelle quali sapevamo fin dal principio di non dover stare. Ascoltare prevalentemente l’istinto, seguire l’improvvisazione, buttarci senza ali e senza rete ha costituito il momento della scoperta, dei tentativi necessari per determinare una crescita personale che ci ha successivamente permesso di scoprire cosa volessimo davvero, quale avrebbe potuto essere la strada migliore per noi e quanto potevamo apprendere da quel periodo impulsivo durante il quale tante volte siamo caduti ma da cui, sempre, ci siamo rialzati….

Continua a leggere

Quel pensiero che non se ne va

Quel pensiero che non se ne va

Nel silenzio di un ricordo… si può nascondere l’emozione di una vita… Spesso ci troviamo davanti all’evidenza di dover mettere la parola fine a un rapporto, un’emozione, una sensazione, che non riusciamo a sostenere, perché le circostanze sono troppo complicate, o perché l’altra parte resiste alla condivisione profonda, o ancora perché uno spostamento necessario determina una chiusura non voluta ma inevitabile. Può esserci successo di essere stati proprio noi a provocare un allontanamento, a volte per tutelare noi stessi e il nostro equilibrio, altre perché non eravamo capaci di sostenere il peso dell’incomunicabilità che generava dolore e ferite, o in altri casi perché sapevamo di non essere in grado di riuscire a superare differenze caratteriali che rendevano tutto davvero troppo difficile da vivere. In ogni caso avevamo deciso, o l’altro aveva deciso per entrambi, che la soluzione migliore fosse procedere nel proposito di chiudere a chiave una porta che altrimenti…

Continua a leggere

Non chiamarlo amore

Non chiamarlo amore

Il momento in cui sentiamo che una persona… ci fa perdere la serenità… dovrebbe essere lo stesso in cui decidere… di perdere quella persona… Durante la nostra crescita sentimentale abbiamo appreso, basandoci anche sul pensiero comune che era la base da cui partire quando ancora brancolavamo nel buio riguardo alle relazioni sentimentali, che un sentimento forte deve in qualche modo nascondere o comprendere una sofferenza, una tensione tra forze negative e forze positive che sembrano dover essere l’ago della bilancia della profondità di un amore. Partendo da questo presupposto ne incontriamo un altro di concetto generalizzato, forse anche più incisivo, che una relazione lunga e duratura debba presupporre sopportazione e tolleranza, accettazione dei pregi e difetti dell’altro e perdono di quegli errori che, in una situazione differente, non avremmo mai ammesso nella nostra esistenza. Queste considerazioni generano la falsa convinzione che solo quando ci troviamo davanti ad atteggiamenti che ci…

Continua a leggere

Non gioco più

Non gioco più

Alcune persone sfuggono… credendo di rendersi più interessanti… mentre in realtà sono solo persone che sfuggono… e così l’interesse decade… Le dinamiche contemporanee delle relazioni interpersonali sono incredibilmente complicate quanto in fondo ormai prevedibili e facilmente decifrabili; tuttavia nel momento in cui ci troviamo imbrigliati all’interno di rapporti, spesso decisamente simili ai nostri precedenti proprio per la naturale tendenza a reiterare i medesimi meccanismi e ad andare verso somiglianti tipologie di persone, facciamo decisamente fatica a essere lucidi e vedere le cose dal più equilibrato punto di vista. Questo tanto più se apparteniamo a quella categoria di individui che hanno seguito, ed effettuato, un significativo percorso di crescita interiore conducendoci a consapevolezze che hanno reso il nostro comportamento molto più solido e maturo rispetto alle esperienze precedenti. Tuttavia non riusciamo a resistere al particolare magnetismo che ci induce ad avvicinarci a quel genere di persone dalle quali, nei percorsi antecedenti,…

Continua a leggere

Incontrollabile irrazionalità

Incontrollabile irrazionalità

E poi arriva il giorno in cui decidiamo… che la razionalità deve vincere sull’emotività… e tutto ciò che accade va esattamente nella direzione opposta… a quella stabilita… Molto spesso, nei percorsi dell’esistenza, abbiamo dovuto destreggiarci tra la nostra parte più istintiva, emotiva e completamente in balìa dell’impulsività, e quella più moderata, logica ed equilibrata nella quale riuscivamo a fra prevalere la mente. Il contrasto tra le due forze opposte ha generato conflitti interiori dai quali a volte siamo usciti vincenti e altre sconfitti, a discapito di chi in quel momento faceva parte della nostra vita. Questa ambivalenza è stata generata non solo dalla nostra indole e dall’esigenza di lasciar fuoriuscire sensazioni ed eccessi da esse stesse generati, bensì anche da esperienze precedenti che ci avevano fatto innalzare barriere dietro le quali era diventato necessario celare la nostra vera personalità, per non ripetere i medesimi errori, per non sbagliare ancora. Tuttavia…

Continua a leggere

Ciò che voglio da te

Ciò che voglio da te

Il momento in cui ci sentiamo delusi… comprendiamo che le aspettative erano più forti… della capacità di prendere ciò che spontaneamente… ci veniva dato… Le relazioni interpersonali sono complesse, articolate, basate su un sottile equilibrio tra ciò che siamo noi e ciò che è l’altro, la persona con cui ci stiamo approcciando e che, in modo più o meno incisivo e importante, entra a far parte della nostra vita. La posizione più difficile, nel momento in cui si approfondisce una conoscenza, è uscire fuori dal nostro unilaterale punto di vista per aprirci a comportamenti, manifestazioni e modi di essere molto spesso differenti proprio perché appartenenti a qualcuno che non siamo noi. L’incapacità di accogliere l’innegabile realtà che non esista una verità assoluta, né un modo di agire universalmente giusto per tutti, e che quindi non tutto ciò che crediamo debba andare in un determinato modo o essere dimostrato come ce…

Continua a leggere

Infinite possibilità

Infinite possibilità

La realtà può far morire un sogno… tanto quanto un sogno ha il potere di modificare la realtà… e sogno dopo sogno tutto può succedere… Quante volte ci è capitato di scontrarci con una realtà completamente diversa da come l’avevamo immaginata e che ha letteralmente mandato in frantumi un desiderio a cui tenevamo particolarmente? In quante occasioni abbiamo rinunciato a credere per timore che quella disillusione arrivasse di nuovo a sconvolgere i nostri progetti? Perché ci lasciamo fermare dagli ostacoli impedendoci di vedere cosa potrebbe svelarsi dietro quella curva tanto difficile da affrontare? Cos’è che ci fa più paura? Le esperienze vissute tendono a insegnarci che dobbiamo stare con i piedi per terra, perseguire obiettivi pratici e concreti e lasciare solo un piccolo spazio ai sogni, perché di essi non si vive e perché raramente si trasformano in realtà, lo abbiamo capito nel corso del tempo. E dunque ci riempiamo…

Continua a leggere

Viaggio nell’anima

Viaggio nell’anima

Nell’anima si nascondono parole e segreti… che nessuno potrà mai scoprire… a meno che non riesca a guardarvi dentro… Il vivere contemporaneo, i continui incontri che facciamo, le differenti persone con cui entriamo in contatto e le esperienze che da quel via vai di persone si susseguono, ci inducono ad acquisire una saggezza e un controllo delle nostre emozioni che forgiano la nostra personalità di adulti. Diversamente dai periodi precedenti, quelli più spensierati e contraddistinti dalla scoperta di nuove sensazioni e dalla incapacità di gestirle, nella fase più matura tendiamo a domare le intemperanze, a tenere sotto il controllo della ragione tutte le circostanze che provocherebbero un terremoto emotivo dopo il quale non saremmo più gli stessi di un attimo prima. Quelle casualità che si susseguono, alcune felicemente esaltanti altre incredibilmente tristi e deludenti, ci costringono a buttare la cenere della sofferenza sotto il tappeto della memoria, nella convinzione che…

Continua a leggere

Cosa c’è tra noi?

Cosa c’è tra noi?

Tra il percepire un’affinità e il veder crescere una sintonia… esiste una terra di mezzo che si chiama tempo… e una forza magnetica che si chiama alchimia… Capita a volte, nel corso della nostra esistenza, di fare un incontro particolare, strano per molti versi e assolutamente inspiegabile nelle dinamiche e nelle sensazioni che ci suscita fin dal primo istante; la sensazione di familiarità, il sentirsi a proprio agio già dalle frasi scambiate ci inducono a pensare che quell’incontro apparentemente casuale sia l’epilogo del lungo cercare che ha caratterizzato il nostro cammino fino a quel momento. Il modo di porsi, il modo di pensare e di esprimersi sono talmente simili da rendere superflue spiegazioni che non farebbero che ribadire ciò che è evidente e chiaro dalle prime parole, anche se sia noi che l’altro ci sentiamo stupiti e destabilizzati per un’affinità profonda alla quale non riusciamo a dare un senso razionale….

Continua a leggere

Prima di quel giorno

Prima di quel giorno

Esistono persone con cui stiamo bene… ma non possiamo avere… e altre che potremmo avere… con cui non stiamo bene… e così continuiamo ad aspettare l’equilibrio perfetto… I percorsi emotivi e sentimentali di ognuno possono essere diversi e sfaccettati, sia perché ciascun individuo ha bisogno di passaggi e metodologie differenti per apprendere attraverso l’esperienza, sia perché le evoluzioni spesso ci conducono verso una direzione completamente diversa, se non opposta, rispetto a quella presa precedentemente. Esiste chi ha creduto di aver trovato l’altra metà di sé, ha intrapreso un lungo percorso insieme a lei ma poi le divergenze sono diventate talmente tante e profonde da aver reso necessaria la presa di coscienza che probabilmente era stata fatta una valutazione sbagliata; c’è chi invece non si è mai voluto fermare perché sentiva in modo profondo e imperativo che nessuno degli incontri fatti era quello definitivo, quell’ultimo dopo il quale non ci sarebbe…

Continua a leggere
1 2 3 41