Avrò cura di te

Avrò cura di te

La parte più difficile non è far nascere qualcosa… la parte più difficile è nutrirla quotidianamente… se vogliamo che continui a vivere… Viviamo nella società dei nuovi inizi: un nuovo lavoro, una nuova città, una nuova nazione, dei nuovi amici, un nuovo partner. Questo perché nella dinamicità contemporanea il cambiamento è un imperativo, il non restare statici un diktat, il non fermarci mai una condizione imprescindibile per la crescita personale. Dunque spesso andiamo avanti senza guardarci indietro – atteggiamento sano nel caso in cui il passato potrebbe incatenarci bloccando la nostra evoluzione ma al contrario deleterio qualora sia un modo per dimenticare o far sparire blocchi e dolori che così non verranno mai risolti -, lasciando alle nostre spalle persone, emozioni, legami che restano lì sospesi tra uno ieri in cui c’eravamo e un oggi in cui abbiamo deciso di non esserci più. Ecco quindi che, in questo automatismo esistenziale,…

Continua a leggere

Quando tutto si svela

Quando tutto si svela

L’intuito è quel filo invisibile… che lega l’impercettibile al possibile… fino a muovere le corde della razionalità… Dopo tanto tempo trascorso a razionalizzare tutto, a cercare di dare un senso logico alle cose che accadono, a tentare di guardare i fatti da una prospettiva analitica necessaria a noi per comprendere il corso degli eventi, ci troviamo improvvisamente a guardare indietro e riconoscere che c’era sempre stato un dettaglio, un’ombra, un campanello d’allarme che abbiamo ignorato, che aveva tentato di avvisarci dell’esistenza di un qualcosa di diverso da ciò che vedevamo, ascoltavamo, vivevamo. A volte quel segnale inascoltato era stato uno sguardo sfuggente davanti a una nostra domanda, altre una frase scivolata in modo involontario che racchiudeva molte altre parole non pronunciate e quesiti che non abbiamo avuto la prontezza di porre, altre ancora un atteggiamento, un comportamento, completamente in contrasto con ciò su cui venivamo rassicurati. Non eravamo consapevoli che…

Continua a leggere

Puoi fidarti di me

Puoi fidarti di me

Chi non pensa di dover fare molto… per conquistare la nostra fiducia… non crederà di dover fare niente… quando saprà di averla persa… Nel tempo abbiamo appreso a dare fiducia con molta parsimonia, e non perché di natura siamo persone sospettose o diffidenti, quanto perché le esperienze del passato ci hanno indotti a non lasciarci incantare da meravigliose parole se non sono confermate e supportate dai fatti. Può esserci capitato di aver fortemente creduto in qualcuno che ha approfittato della nostra ingenuità emotiva, tradendo le nostre aspettative e usando la nostra innata predisposizione a credere come scudo per poter indietreggiare e giocare al gatto col topo, solo per difendere se stesso dalla paura di coinvolgersi troppo. Oppure possiamo aver incontrato sul nostro cammino persone che nascondevano la verità per pura e semplice abitudine a mentire, o a non rivelare nulla si sé, inducendoci a voler scoprire cosa si nascondesse dietro…

Continua a leggere

Il suono del vento

Il suono del vento

Le parole sono tasti di un pianoforte… che senza l’accompagnamento dei fatti… non compongono alcuna melodia… Quante volte abbiamo creduto a parole che in quel momento avevamo bisogno di sentirci dire? In quante occasioni ci siamo lasciati incantare dal suono melodioso di frasi che non ci erano state rivolte da troppo tempo? Come mai in questi casi non aspettiamo prudentemente di vedere se le parole sono supportate dalle azioni? È possibile che la nostra voglia di credere sovrasti la necessità di una concretezza fondamentale a completare il quadro? In alcune particolari fasi della nostra esistenza, quelle magari che seguono la rottura di un rapporto faticoso, che ha lasciato dentro di noi profonde cicatrici, disillusioni, sfiducia e chiusura davanti alla possibilità di ricominciare da capo ad aprire il nostro cuore a qualcuno per il timore che prima o poi tutto diverrà di nuovo difficile, complicato, sfibrante, in quelle fasi dicevo ci…

Continua a leggere

Irresistibile follia

Irresistibile follia

Il giorno in cui tenteremo di spiegare o capire un’emozione… sarà lo stesso in cui scopriremo che l’unica cosa che è possibile fare… è lasciarci avvolgere… Nell’età adulta ci siamo abituati a razionalizzare, dare un senso logico, a tutto ciò che ci succede; questo perché è rassicurante far rientrare ogni cosa dentro una spiegazione, dentro uno schema che ci fa sentire protetti dall’incognita, e anche perché in fondo è così che bisogna essere da adulti, equilibrati, solidi, disillusi ma stabili. Questa convinzione genera in molti di noi chiusure, blocchi, barriere nei confronti di tutto ciò che potrebbe mettere in discussione quell’equilibrio faticosamente raggiunto, freni emotivi nel lasciarci andare all’imprevisto, a ciò che non è stato prestabilito, a tutte quelle occasioni che ci si presentano inaspettate e che ci danno un forte scossone vissuto come una minaccia. Certo, spesso la reazione è un baluardo a protezione di un’emotività che porta con…

Continua a leggere

La casa sul lago del tempo

La casa sul lago del tempo

Tutto ciò che non è accaduto… nel tempo e nel luogo che immaginavamo… è solo in attesa di accadere in un tempo e in un luogo diversi… A volte, anche per lunghissimi periodi, ci capita di sentire di appartenere a un posto, di desiderare di costruire proprio lì la nostra vita, di sentirci a casa perché è esattamente il luogo dove abbiamo sempre voluto stare. Così, passo dopo passo, ci creiamo dei punti fermi, delle certezze, edifichiamo stabilità su stabilità per sentirci via via più a nostro agio, per far sì che tutto vada secondo i nostri desideri. La rete che tessiamo è grande, ci dà la sensazione di essere accolti a braccia aperte da quello spazio fisico che diventa il nostro nido, dove si sono generati rapporti lavorativi, di amicizia, di conoscenza e di piacevole vicinanza che ci rassicurano e in cui stiamo davvero bene. La speranza, il nostro…

Continua a leggere

Rosa del deserto

Rosa del deserto

Un’emozione non ha spiegazioni… non ha motivi e non ha ragioni… lei nasce spontanea anche dentro un deserto… si nutre solo di sabbia e vive… Quante volte ci è successo di credere di aver dimenticato un particolare momento della nostra vita ma poi improvvisamente è riemerso? Come mai siamo stati tanto sicuri di aver superato in modo definitivo un distacco o la fine di qualcosa, salvo poi sorprenderci a pensarci quando meno ce lo saremmo aspettato? Perché tutto ciò di cui non ricordavamo più i dettagli si manifesta dal nulla travolgendoci di nuovo con un’intensità che mai avremmo immaginato di ricevere da un passato superato? Molto spesso tendiamo ad allontanare le sensazioni forti che, belle o brutte che siano state, ci hanno in ogni caso dato un incredibile scossone emotivo ma che poi, per vari motivi, abbiamo dovuto chiudere all’interno del quaderno del non più per poter iniziare la nuova…

Continua a leggere

Imperfetti ma completi

Imperfetti ma completi

L’imperfezione è la parte più vera di noi… ma anche quella che i più fanno fatica ad accettare… nell’errata convinzione di doverla nascondere… Chissà per quale strano motivo tutto intorno a noi, nel vivere contemporaneo, sembra volerci indurre a vedere la perfezione come la meta più alta da raggiungere, l’ideale verso cui orientarci per diventare persone migliori, come se i difetti, le piccole manie, le mancanze che ognuno di noi ha, costituissero delle macchie da cancellare per renderle invisibili agli altri. Dunque ci adeguiamo alla realtà in cui quotidianamente ci muoviamo e apprendiamo, in modo via via più scaltro, a nascondere quel lato di noi che temiamo potrebbe farci apparire non all’altezza degli standard verso i quali vogliamo tendere. L’abitudine a non mostrarci per come siamo, a volte si radica in modo talmente profondo da farci ricorrere all’adozione di maschere che via via si stratificano, l’una sovrapposta all’altra e in…

Continua a leggere

Ti porto con me

Ti porto con me

Il bello della vita è che trova sempre il modo… di lasciarci sulla pelle il profumo dei ricordi… anche se siamo immersi nel vento fresco delle novità… Esistono dei momenti molto particolari nella nostra esistenza, quelli in cui dobbiamo, o vogliamo, rimetterci in gioco, affrontare un radicale cambiamento e rivoluzionare tutto ciò che fino a poco prima costituiva la nostra realtà; in quelle particolari fasi siamo talmente concentrati su ciò che sta per accadere, e che genererà uno stravolgimento delle nostre abitudini, dei luoghi che vedremo, delle persone con cui ci interfacceremo, da dimenticare, come se non volessimo portarci dietro alcuna zavorra, tutto ciò che invece aveva costituito la nostra vita fino a poco prima. Presi dall’entusiasmo di ciò che succederà, perché abbiamo imparato con l’esperienza che ogni cambiamento implica un positivo spostamento energetico che apre porte inaspettate e ci può far trovare davanti a sorprese inattese e impensate, preferiamo…

Continua a leggere

E se non fosse così?

E se non fosse così?

A volte incontriamo persone giuste nel momento sbagliato… e persone sbagliate nel momento giusto… il perché dipende forse dal fatto che non siamo pronti noi… In quel cammino spesso accidentato che costituisce la nostra educazione sentimentale, quella che sperimentiamo giorno dopo giorno, amore dopo amore, e che ci rende gradualmente consapevoli di chi siamo e di chi, al contrario, non vogliamo e non possiamo essere all’interno di una coppia, di una relazione, ci può facilmente succedere di trovarci faccia a faccia con qualcuno con cui, in maniera del tutto inspiegabile, si sprigiona un’energia particolare che apparentemente non sembra avere alcun senso. Non ha senso perché magari l’altro non incarna affatto l’ideale che abbiamo sempre immaginato accanto a noi, oppure perché ha un atteggiamento strano che non riusciamo a comprendere, o ancora perché la sua vicinanza ci turba al punto di voler fuggire lontani. Eppure non riusciamo a resistere a quel…

Continua a leggere
1 2 3 4 33