Quel sottile filo

Quel sottile filo

L’essenza di ciò che siamo… si rivela nell’intensità dei rapporti che abbiamo costruito… con persone con cui abbiamo scelto di mostrarci davvero… Nel continuo via vai di quella che è diventata la vita contemporanea, dove tutti si muovono continuamente come una lunga onda oceanica verso città, paesi, posizioni completamente differenti da quelli iniziali, quelli in cui si è cresciuti e si pensava di restare, si tende a dare forse minore importanza ai rapporti umani. Questo in virtù dell’innegabile connotazione di temporaneità che le relazioni interpersonali hanno: c’è chi va a perfezionare gli studi dall’altra parte del mondo, chi fa un’esperienza di lavoro che in principio pensa sia temporanea ma che poi si trasforma in qualcosa di più stabile, chi si innamora durante una vacanza e, grazie alla globalizzazione delle comunicazioni che hanno reso la distanza un concetto completamente relativo, sceglie di rivoluzionare la propria vita lasciando le proprie origini per…

Continua a leggere

Il volo di un’idea

Il volo di un’idea

Un pensiero rimane tale finché non continua a girarci in testa… prende lentamente vita… e si trasforma nella realtà che abbiamo scelto seguendolo… Quante volte ci è passato per la testa un pensiero che poi però abbiamo ricacciato indietro? In quante occasioni a dispetto della nostra ferma scelta di ignorarlo, lo abbiamo sentito riaffiorare nel momento più impensato? Perché quella vaga idea continua imperterrita a fluttuare nella nostra mente confusa come se cercasse la via per manifestarsi in modo più chiaro? E ancora, per quale motivo la nostra parte razionale spesso è così lenta rispetto a quella intuitiva, al punto di rifiutare inizialmente ciò che non è ancora pronta ad accogliere? Molto spesso nel corso della quotidianità, presi dalle tante cose da fare a cui abbiamo dato la priorità rispetto a tutto il resto, ci imbattiamo in una difficoltà, in un ostacolo, in una deviazione momentanea che cattura per un…

Continua a leggere

Caleidoscopio

Caleidoscopio

E poi all’improvviso tutto ciò che sembrava irrimediabilmente strappato… si ricuce con una forma completamente diversa… e migliore per noi… Come mai in alcuni momenti della nostra vita sentiamo la spiacevole sensazione che tutto sia irrimediabilmente statico? In quante occasioni ci siamo detti sconfitti dalle circostanze e convinti che l’unica cosa da fare fosse andare avanti pur non sentendo più che la strada era quella giusta? Perché in questi frangenti più azioni compievamo per cercare di dare una svolta a una situazione stagnante e più ci sentivamo bloccati, intrappolati, in una non terra che ci impediva di evolvere? Succede nei vari percorsi che scegliamo, e che per un lungo periodo di tempo ci hanno resi felici, di avvertire un blocco energetico, un’impossibilità di muoverci come se qualcuno ci stesse tenendo per le gambe impedendoci di progredire. In altri casi tutto ciò che fino a poco prima filava liscio come l’olio, improvvisamente…

Continua a leggere

Sai cosa vuoi?

Sai cosa vuoi?

Il giorno in cui ci sentiremo disorientati… sarà lo stesso in cui sapremo di dover fare di tutto… per costruire delle nuove certezze… Negli alti e bassi a cui abbiamo dovuto far fronte negli anni trascorsi, abbiamo vissuto quasi inconsapevolmente un’alternanza di coraggio e di sconforto che ci hanno rafforzati, hanno forgiato un carattere che, nel bene e nel male, ci ha fatti diventare quelli che siamo. Durante le varie vicissitudini ci siamo sentiti come tronchi trascinati dalla corrente mentre in altri casi eravamo dei solidi scogli che la corrente dell’acqua non riusciva a scalfire. Abbiamo camminato lungamente per comprendere cosa volevamo ottenere e abbiamo lavorato duro per raggiungere degli obiettivi che ci sembravano talmente lontani da risultare inarrivabili, eppure siamo riusciti nel nostro intento. Questo fino al momento in cui, di colpo, abbiamo sentito che lo scopo finale era cambiato, non era più quello per il quale tanto avevamo lavorato,…

Continua a leggere

E poi chissà…

E poi chissà…

Ciò che non è successo… ci lascia addosso la romantica fantasia… che avrebbe potuto essere bello… tuttavia la realtà è che non è successo… Quante volte ci è capitato di aver fatto un incontro del tutto casuale che per uno strano concatenamento di cause non abbiamo potuto approfondire? Come mai in alcuni casi ci sentiamo colpiti proprio da qualcuno che guardiamo per caso mentre siamo concentrati su altro ma poi, per volere del fato, lo vediamo allontanarsi? Perché a volte entriamo in contatto con una persona che ci piace al primo impatto, che cattura la nostra attenzione come poche volte ci succede, ma poi quell’incontro non riesce ad avere un seguito? Per quale motivo le persone a volte svaniscono così repentinamente come sono apparse nella nostra vita? Riuscire a comprendere le dinamiche della casualità è impossibile tanto quanto lo è cercare di dare un senso a quello strano meccanismo che…

Continua a leggere

Fidati di me

Fidati di me

La diffidenza è un gomitolo che aumenta di volume… ogni volta che le circostanze o le persone… disattendono la nostra fiducia… Vivere nella realtà contemporanea è difficile anzi, a volte abbiamo l’impressione di trovarci in una giungla dove ognuno è talmente concentrato su se stesso da dimenticarsi di guardare e prendere in considerazione tutto ciò che gli ruota intorno. Nel corso della nostra esistenza abbiamo appreso, spesso a nostre spese, che appoggiarci completamente ad altri ci ha fatti trovare senza quel supporto che eravamo certi di trovare nel momento in cui ne avremmo avuto bisogno. In principio episodi come questo ci hanno lasciati senza fiato, delusi, con un grande senso di solitudine ma, soprattutto, sofferenti per aver riposto la nostra fiducia in chi, senza colpo ferire, ha scelto di tradirla. C’è da prendere in considerazione, ovviamente dipende dal caso, la possibilità che la mancanza di sostegno non si sia verificata…

Continua a leggere

La vibrazione di un attimo

La vibrazione di un attimo

A volte ciò che desideriamo di più… è rivivere quell’attimo indimenticabile… che ha preceduto un inizio… Nei momenti in cui il nostro cammino sentimentale sembra aver subìto una brusca battuta d’arresto, di quelli durante i quali non pensiamo più con rabbia al passato più o meno recente e ci sentiamo soli all’interno della nostra quotidianità, privati di quella condivisione di ogni tipo di avvenimento che inevitabilmente si genera quando abbiamo accanto a noi una persona, in quei momenti, dicevo, abbiamo la sensazione che le nostre emozioni siano appiattite. Pensiamo che sarà difficile riuscire a credere di nuovo in una storia, che sarà improbabile ricominciare a fidarci, che sarà impossibile provare lo stesso coinvolgimento. l disorientamento che deriva da questa chiusura emotiva da un lato ci rassicura perché sappiamo che nessuno sarà lì per farci sognare e poi repentinamente portarci via quel sogno che aveva alimentato, dall’altro però ci fa sentire…

Continua a leggere

Alta marea

Alta marea

E poi un giorno scopriamo che chi non ha combattuto abbastanza… era nella nostra vita solo un momento di passaggio… anche se al momento eravamo convinti che fosse lì per restare… A volte, quando ci fermiamo a riflettere un po’ sul nostro passato, sulle storie che hanno segnato, nel bene e nel male, il nostro percorso, sulle persone che per un periodo più o meno lungo hanno fatto parte della nostra vita, non possiamo fare a meno di paragonare gli eventi al moto perpetuo del mare. Quell’altalena tra alta e bassa marea che inesorabilmente si verifica e che altrettanto inevitabilmente è portatrice di cambiamenti, a volte radicali altre semplicemente evolutivi e necessari per farci giungere a un livello superiore. Questo movimento costante ci porta a una crescita sia nella conoscenza di noi stessi sia nel modo di vedere gli altri e sia nel valutare più velocemente le situazioni, quando ci…

Continua a leggere

Baciami ancora

Baciami ancora

Le persone che si amano si baciano… sempre e per sempre… le persone che non amano baciarsi non si stanno amando… non ancora o non più… Quanto spesso ci è capitato di avere a che fare con persone apparentemente rigide e poco inclini alle tenerezze? In quante occasioni davanti a quello strano distacco ci siamo sentiti rispondere che l’altro non era propenso a determinate effusioni? Perché in alcune relazioni manca esattamente quel fondamentale legame affettuoso che invece è vitale in un rapporto? Come mai a volte accettiamo una distanza dichiarata ma che a noi lascia il gusto amaro di non avere ciò che desideriamo da quella relazione? Molte volte succede che alcuni rapporti inizino in un modo strano, particolare, molto incentrati soprattutto sull’attrazione fisica, sul consumarsi rapido della passione a discapito dell’interiorità, del dialogo, della confidenza, di quel raccontarsi che mentalmente lega due persone infinitamente di più di qualunque forte…

Continua a leggere

Io ci sono e tu?

Io ci sono e tu?

Alle persone dovremmo imparare a dedicare… né più né meno dello stesso tempo che loro… sono disposte a dedicare a noi… Chissà per quale motivo alcuni di noi nell’ambito delle relazioni interpersonali assumono il ruolo di roccia, di porto sicuro, in grado di dimostrare la propria affidabilità e stabilità in un mare di gente che quotidianamente disattende, delude le aspettative, non riesce a mantenere una parola neanche quando vorrebbe. Quelli di noi che assumono il ruolo coriaceo di boa nell’alta marea hanno anche la strana tendenza non solo a capire e scusare le motivazioni degli altri ma persino di giustificare atteggiamenti che di fatto mostrano chiaramente un disequilbrio nel rapporto. Forse perché in una particolare fase della nostra esistenza ci siamo sentiti accusati di non essere delle persone stabili, forse perché abbiamo avuto a che fare con qualcuno di talmente incostante da aver giurato a noi stessi di non attuare…

Continua a leggere
1 2 3 4 5 33