Solo tu fra tanti

Solo tu fra tanti

Il giorno in cui la nostra vera essenza… si sentirà libera di uscire alla luce… sarà lo stesso in cui scopriremo perché prima… aveva voluto restare nell’ombra… Nel corso delle vicissitudini in cui ci imbattiamo, quelle che da un lato ci permettono di crescere, conoscerci, maturare, ma dall’altro ci costringono a modificare alcune parti di noi e a innalzare barriere a difesa della nostra fragilità interiore, vorremmo a volte avere quella rara capacità di capire subito con chi abbiamo a che fare, che tipo di persona ci troviamo davanti. Tuttavia questo non è possibile, soprattutto nel momento in cui siamo emotivamente coinvolti al punto di perdere quel minimo di razionalità che ci sostiene e che abbiamo costruito grazie alle esperienze passate. Dunque impariamo a costruire una maschera dietro la quale diventa necessario celare il lato morbido, quello che sarebbe più esposto, più facilmente a rischio di ferite, qualora lo manifestassimo…

Continua a leggere

Magia di un brivido

Magia di un brivido

Passiamo la maggior parte della vita aspettando un brivido… e spesso non basta la restante parte… per cancellarne il ricordo… Nel momento in cui raggiungiamo l’età adulta, quella in cui abbiamo lasciato da parte le intemperanze e le irruenze giovanili, quella in cui ci hanno raccontato che dobbiamo dimostrare di avere equilibrio e non possiamo lasciarci prendere dal fattore emotivo a scapito di quello razionale, a volte sembriamo volerci adeguare a questo pensiero comune, mentre altre qualcosa dentro di noi continua a desiderare di ribellarsi e ricordarci di non soffocare ciò che in fondo ci rendeva felici, vittime di alti e bassi, è vero, ma sicuramente più appagati. Dunque scegliamo di destinare tutto l’equilibrio e la razionalità ai rapporti professionali e interpersonali quotidiani ma nella sfera dominata e governata dall’anima decidiamo di voler aspettare un nuovo brivido, quello che ci farà guardare qualcuno e sentire che è proprio lì che…

Continua a leggere

Mentre aspettavo

Mentre aspettavo

Ogni cosa che rimandiamo a domani… non è qualcosa di cui poi sicuramente avremo occasione di occuparci… è solo una cosa che non abbiamo fatto oggi… Nella marea di persone che fluttua nell’oceano della vita contemporanea ci troviamo spesso ad avere a che fare con gli esitanti, i rimandatari, quei soggetti che fanno dell’attesa un modus vivendi, del posticipare una filosofia dell’esistenza e della certezza di poter affrontare le cose in un secondo momento un punto cardine del loro modo di essere. Di più: molti ne fanno una questione di fascino, di personalità, quasi a voler dimostrare quanto il loro tempo sia prezioso al punto di non averne per fare tutto nel momento in cui andrebbe fatto; quasi a sottolineare che la loro disponibilità deve essere richiesta, inseguita, desiderata, aspettata. Eppure a noi l’esperienza ha insegnato tutt’altro, ha insegnato che non è necessario dover rimandare per diventare interessanti, ha insegnato…

Continua a leggere