Le ragioni inspiegabili del caso

Le ragioni inspiegabili del caso

Esistono persone che parlano senza ascoltare… e altre che ascoltano senza parlare… e nel mezzo noi che vorremmo solo qualcuno con cui sia facile capirsi… In alcuni frangenti della nostra vita, ci sembra inevitabile sederci e passare in rassegna tutto ciò che più o meno recentemente abbiamo vissuto, le persone che abbiamo incontrato e con cui abbiamo cercato di costruire un rapporto interpersonale ma dalle quali alla fine ci siamo allontanati, questo il motivo per cui siamo necessariamente a dover fare quell’analisi introspettiva indispensabile per conoscere meglio noi stessi. All’interno di una ricerca sui perché dei vari distacchi che hanno accompagnato il nostro cammino emotivo, non possiamo non evidenziare la difficoltà che maggiormente è emersa, diventando un muro talmente invalicabile da averci costretti alla resa, e cioè il dover ammettere che probabilmente i punti divergenti da quelle persone erano ben più forti e ingombranti di quelli che in una prima…

Continua a leggere

Come ti chiami?

Come ti chiami?

La fretta di dare un nome o una definizione a qualcosa… ci impedisce di assaporare il tempo… nel quale lentamente evolve prendendo la sua forma… Molto spesso nel vivere contemporaneo ci lasciamo prendere dal ritmo accelerato di un mondo che sembra correre in avanti e nel quale sia necessario avere tutto sotto controllo, tutto ben definito, perché in fondo è rassicurante sapere che ogni tassello è ordinatamente al proprio posto, all’interno di uno spazio ben delimitato in cui muoverci senza il timore dell’incerto. Questa tendenza diventa una nostra seconda pelle a tal punto da indurci a credere che qualsiasi persona con cui abbiamo a che fare abbia il nostro medesimo punto di vista, quello apparentemente più comune o, in ogni caso, quello che ci consente di non dover procedere per tentativi, di non impiegare tempo prezioso nel dover comprendere ciò che si presenta come indefinito, non catalogabile, non rispondente a…

Continua a leggere

Dammi un po’ di tempo

Dammi un po’ di tempo

Le persone che si allontanano… si convincono di aver bisogno di prendere tempo… non considerando che nella maggior parte dei casi… perdono l’attimo… Nella società contemporanea sembra che ciascuno debba necessariamente nascondere le proprie sensazioni, le proprie emozioni, per prediligere un atteggiamento di inafferrabilità volto a rendersi più interessante davanti a chi dimostra un chiaro e palese desiderio di avvicinarsi. Questo comportamento è figlio dell’esigenza di nascondere se stessi per evitare di mostrare i lati scoperti, quelli più morbidi, quelli più sentimentali dai quali abbiamo deciso di doverci difendere, come se il dimostrare emozioni fosse qualcosa da celare per evitare di farci coinvolgere o come se il trattenersi sia un punto di forza. L’innaturalità nelle relazioni con le persone conduce inevitabilmente ad atteggiamenti di difesa che non dovrebbero appartenere a un’età matura ed equilibrata, quella in cui il percorso effettuato in precedenza dovrebbe essere la base solida su cui costruire…

Continua a leggere

Navigando verso domani

Navigando verso domani

L’indefinito tempo sospeso tra ciò che è stato… e ciò che è in procinto di essere… può essere il terreno fertile in cui tutto accade… Molto spesso ci ritroviamo disorientati e destabilizzati ad affrontare una fase che appare confusa, statica, imprigionante all’interno di schemi ripetitivi da cui, nonostante gli sforzi di comprendere quali ne siano le cause, non riusciamo a tirarci fuori. Addirittura abbiamo la sensazione di trovarci all’interno di una scatola senza tempo dove le azioni vengono ripetute come un’eco senza che conducano mai a nulla di diverso dal giorno precedente. La sensazione si acuisce nel caso in cui stiamo tentando di superare un ostacolo, una situazione chiusa nel nostro recente passato di cui però ci portiamo dentro profonde cicatrici che non riescono a risanarsi completamente; il tempo che necessitiamo per prendere atto delle innumerevoli sfumature degli eventi, per lasciar andare quelle strisce di ricordi che continuano ad affiorare…

Continua a leggere

Prima di quel giorno

Prima di quel giorno

Esistono persone con cui stiamo bene… ma non possiamo avere… e altre che potremmo avere… con cui non stiamo bene… e così continuiamo ad aspettare l’equilibrio perfetto… I percorsi emotivi e sentimentali di ognuno possono essere diversi e sfaccettati, sia perché ciascun individuo ha bisogno di passaggi e metodologie differenti per apprendere attraverso l’esperienza, sia perché le evoluzioni spesso ci conducono verso una direzione completamente diversa, se non opposta, rispetto a quella presa precedentemente. Esiste chi ha creduto di aver trovato l’altra metà di sé, ha intrapreso un lungo percorso insieme a lei ma poi le divergenze sono diventate talmente tante e profonde da aver reso necessaria la presa di coscienza che probabilmente era stata fatta una valutazione sbagliata; c’è chi invece non si è mai voluto fermare perché sentiva in modo profondo e imperativo che nessuno degli incontri fatti era quello definitivo, quell’ultimo dopo il quale non ci sarebbe…

Continua a leggere

Poco a poco

Poco a poco

È molto meglio aspettare per conquistare lentamente ciò che vogliamo… piuttosto che voler correre e rischiare di perderlo… per aver affrettato i tempi… Capita all’improvviso di imbatterci in una situazione che mai avremmo immaginato esistesse, una di quelle rare occasioni in cui tutto ciò che avevamo creduto non fosse reale, perché fino a quel momento ne avevamo solo sentito parlare, accade proprio a noi. Quando si verificano questi incontri magici, ci sentiamo disorientati, storditi quasi, e non siamo assolutamente capaci di gestire la marea di emozioni che ci travolge. Da un lato infatti ci sentiamo come se conoscessimo l’altro da sempre, dall’altro tuttavia è innegabile che di fatto non ne possiamo comprendere le varie sfumature che solo una frequentazione di più lunga durata può portarci a scoprire. Eppure non siamo in grado di mettere un freno agli eventi che si susseguono rapidi e che travolgono, noi e l’altro, come se…

Continua a leggere

E’ tutto un attimo

E’ tutto un attimo

A volte succedono tante cose che non cambiano nulla… altre ne succede solo una che cambia tutto… e questa è la vita… L’esistenza spesso si rivela strana al punto di confondere persino l’opinione che abbiamo su noi stessi, sugli altri che ci sono vicini, sulle strade che abbiamo intrapreso e sulle scelte che abbiamo compiuto. Questo perché passano dei lunghi periodi in cui ci sentiamo completamente assorbiti dal vortice delle cose da fare, dei progetti da realizzare e dalle mete che vogliamo raggiungere, talmente presi da dimenticare di prenderci del tempo per noi, per guardarci dentro, per riflettere e chiederci se ciò che stiamo facendo è davvero ancora ciò che vogliamo. In altri casi invece, pur avendo ben chiara la direzione che desideriamo prendere e ciò che è necessario fare per arrivarvi, sembra che non riusciamo a concludere molto anzi, abbiamo l’impressione che qualcuno si diverta a farci i dispetti…

Continua a leggere

Fidarsi un po’

Fidarsi un po’

La diffidenza non è sinonimo di sfiducia… la diffidenza rappresenta il prudente e sano dubbio… che desidera solo essere dissolto con le conferme… Esiste una fase nella nostra vita, un punto di arrivo dopo tante tempeste, un approdo in un lido tranquillo grazie al quale finalmente ci sembra di poter tirare un sospiro di sollievo, nella quale siamo perfettamente consapevoli della nostra forza, della capacità di aver superato ostacoli e di aver oltrepassato muri invalicabili, ma in cui sappiamo perfettamente quante volte ci siamo dovuti ricredere su qualcuno. Oppure ci siamo trovati in situazioni impensate per eccesso di fiducia, perché se siamo persone corrette, limpide, trasparenti, facciamo fatica a vedere il mondo con occhi diversi e concepire che esista qualcuno che non sia, o si comporti, tanto correttamente come faremmo noi. Nonostante ciò però, la vita ci ha messi davanti all’evidenza che invece ci sono anche individui che hanno un…

Continua a leggere

Messaggio nella bottiglia

Messaggio nella bottiglia

Le cose che succedono hanno sempre un motivo… a volte ci sentiamo delusi ma poi a guardar meglio… le cose che succedono spesso… ci salvano da altro… Quante volte siamo rimasti sconcertati davanti al verificarsi di un evento domandandoci come mai succede sempre a noi? In quante occasioni abbiamo cercato di analizzare il perché, se le cose dovevano andare a finire nel modo in cui sono finite, siamo stati messi di fronte all’opportunità di iniziarle? Come mai il lieto fine sembra non arrivare mai a noi, come se la risacca continuasse ad allontanarlo, ancora e ancora? E ancora: davvero attiriamo le persone le situazioni sbagliate come carta moschicida, senza alcuna chance che qualche volta le cose vadano per il verso giusto? Certo, avere a che fare con le vicissitudini dell’esistenza non è affatto semplice, districarsi nel labirinto delle questioni, all’interno del quale a volte ci sentiamo imbrigliati come topolini che…

Continua a leggere

Fino alla fine del mondo

Fino alla fine del mondo

E un giorno realizziamo che finché non avremo trovato noi stessi… non potremo incontrare chi ci ha sempre cercati… ovunque sia… Come mai ogni volta che abbiamo sentito di essere pronti a fare l’incontro fatidico, quello con la nostra anima gemella, il tempo e le coincidenze sembravano non essere mai dalla nostra parte? Quante volte ci siamo domandati, scoraggiati, quando sarebbe arrivato il momento giusto anche per noi? Perché abbiamo continuato a imbatterci in persone che credevamo essere la nostra metà della mela ma poi, inevitabilmente, abbiamo assistito allo sgretolarsi del nostro sogno e realizzato di aver sbagliato rotta? Per quale motivo ciò che gli altri riescono a trovare con facilità per noi sembra essere l’inseguimento di una chimera che non riusciamo mai ad afferrare? Esistono dei percorsi, a volte anche molto contorti, che ognuno di noi deve intraprendere per raggiungere alla consapevolezza, non una consapevolezza assoluta, quella è impossibile…

Continua a leggere