Come farfalle

Come farfalle

In equilibrio tra sogno e realtà… ciò a cui forse davvero aspiriamo… è quell’irresistibile follia che ci faccia credere di volare solo un po’… Molto spesso ci facciamo talmente tanto prendere dentro la contingenza del vivere, assorbiti dall’esigenza pragmatica dell’avere tutto sotto controllo e preordinato secondo un rigore logico che ci ha fatto da paracadute in molti episodi della nostra esistenza adulta, da dimenticarci quella parte fondamentale di noi stessi che è ancorata al gioco, alla leggerezza, a quel lasciarsi scompigliare i capelli dal vento dell’imprevisto che provoca quel brivido inatteso di cui ci eravamo dimenticati. Un po’ perché nell’immaginario comune la leggerezza viene confusa con la superficialità, accezione negativa che si traduce in un modo di vivere incurante delle conseguenze o delle reazioni di chi ci sta di fronte; un po’ perché ci hanno detto che la follia è sbagliata, irrazionale, inutile per conseguire risultati solidi e duraturi, e…

Continua a leggere

Quel non so che…

Quel non so che…

Gli eventi a volte si verificano… proprio per farci capire qualcosa… oppure per spronarci a reagire… Quante volte in un determinato frangente ci sembra di intuire che ci sia una nota stonata senza riuscire a renderci conto con chiarezza di cosa si tratti? Perché, in alcuni casi, presi dalle cose che stiamo facendo o dalle emozioni che stiamo vivendo, non riusciamo a vedere in modo limpido ciò che a un occhio esterno appare invece inconfondibilmente evidente? Come mai nonostante gli eventi sembrano verificarsi proprio per farci rendere conto di qualcosa, sembriamo essere totalmente ciechi? In quante occasioni abbiamo pensato che quel particolare episodio sia arrivato inaspettato a rovinare un equilibrio pre-esistente non riuscendo invece a vederlo come un avvertimento, una salvezza, un modo per suscitare una reazione? Molto spesso ci troviamo a vivere situazioni che apparentemente ci appagano, ci fanno sentire quasi felici, ci riempiono la vita e tutto sommato…

Continua a leggere

Sognatori

Sognatori

E poi ci guardiamo intorno e ammettiamo… che la solitudine è molto meglio del compromesso… forse perché siamo troppo esigenti… o forse perché vogliamo continuare a essere inguaribili sognatori… Perché a un certo punto della nostra vita decidiamo di preferire la solitudine? E’ forse paura del confronto la nostra oppure timore di mettere in gioco sentimenti che sono stati delusi e disillusi? Come mai, nonostante abbiamo provato in passato a costruire dei rapporti, nel presente ci ritroviamo a raccontarci che non siamo più disposti a scendere a compromessi? La questione è spinosa soprattutto guardando al passato più recente della nostra società che ha subìto una veloce evoluzione di cui la nostra generazione sta prendendo coscienza. Forse è perché siamo nati da genitori in cui era molto forte il concetto del sacrificarsi per la famiglia, pur avendo inevitabilmente notato che è una scelta che molto spesso non ha funzionato; forse perché…

Continua a leggere

E’ tutto un attimo

E’ tutto un attimo

A volte succedono tante cose che non cambiano nulla… altre ne succede solo una che cambia tutto… e questa è la vita… L’esistenza spesso si rivela strana al punto di confondere persino l’opinione che abbiamo su noi stessi, sugli altri che ci sono vicini, sulle strade che abbiamo intrapreso e sulle scelte che abbiamo compiuto. Questo perché passano dei lunghi periodi in cui ci sentiamo completamente assorbiti dal vortice delle cose da fare, dei progetti da realizzare e dalle mete che vogliamo raggiungere, talmente presi da dimenticare di prenderci del tempo per noi, per guardarci dentro, per riflettere e chiederci se ciò che stiamo facendo è davvero ancora ciò che vogliamo. In altri casi invece, pur avendo ben chiara la direzione che desideriamo prendere e ciò che è necessario fare per arrivarvi, sembra che non riusciamo a concludere molto anzi, abbiamo l’impressione che qualcuno si diverta a farci i dispetti…

Continua a leggere

Il silenzio della verità

Il silenzio della verità

Nel silenzio di un sogno… potrebbe nascondersi la voce della verità… Esistono momenti o fasi in cui scegliamo di stare con i piedi ben piantati a terra, perché sappiamo che i sogni non ci conducono da nessuna parte o, quantomeno non verso qualcosa di stabile, e perché pensiamo che sia molto meglio procedere su una linea retta che non presenti deviazioni né rischi di scivolare o di scendere a compromessi con noi stessi anziché lasciarci trascinare da una corrente indefinita che non potremo prevedere mai dove ci condurrà. Di conseguenza tendiamo a far emergere in maniera predominante la nostra parte razionale, quella che si avvale della logica e dell’equilibrio per prendere decisioni, determinare obiettivi, pianificare il futuro, e ci sentiamo così tranquilli e rassicurati dentro quei panni che decidiamo che per essere maturi dobbiamo necessariamente rinunciare ai nostri sogni. E rinunciando a essi di conseguenza mettiamo a tacere la voce…

Continua a leggere

Fidarsi un po’

Fidarsi un po’

La diffidenza non è sinonimo di sfiducia… la diffidenza rappresenta il prudente e sano dubbio… che desidera solo essere dissolto con le conferme… Esiste una fase nella nostra vita, un punto di arrivo dopo tante tempeste, un approdo in un lido tranquillo grazie al quale finalmente ci sembra di poter tirare un sospiro di sollievo, nella quale siamo perfettamente consapevoli della nostra forza, della capacità di aver superato ostacoli e di aver oltrepassato muri invalicabili, ma in cui sappiamo perfettamente quante volte ci siamo dovuti ricredere su qualcuno. Oppure ci siamo trovati in situazioni impensate per eccesso di fiducia, perché se siamo persone corrette, limpide, trasparenti, facciamo fatica a vedere il mondo con occhi diversi e concepire che esista qualcuno che non sia, o si comporti, tanto correttamente come faremmo noi. Nonostante ciò però, la vita ci ha messi davanti all’evidenza che invece ci sono anche individui che hanno un…

Continua a leggere