Ti lascio andare

Ti lascio andare

Se vogliamo scrivere una nuova storia… dobbiamo mettere un punto a tutte le frasi che avevamo lasciato in sospeso… e ricominciare da un foglio bianco… Esistono alcuni momenti nella nostra vita, nei quali siamo portati a fare bilanci e valutazioni sul percorso compiuto, sulle trasformazioni che abbiamo effettuato durante i periodi più burrascosi, e su ciò che invece abbiamo compreso durante gli episodi più tranquilli, meno instabili. Esistono poi alcune particolari questioni che sembrano non chiudersi mai, nonostante la nostra volontà di farlo, e trovano sempre il modo di rientrare con la loro forte presenza, nel nostro presente, ancora e ancora. In un certo senso avere la consapevolezza che ci siano legami forti e indissolubili che ci ancorano ad alcune persone del nostro passato, in qualche modo ci rassicura perché tra tutte le trasformazioni compiute, i cambiamenti affrontati e i nuovi percorsi con ci siamo confrontati, in qualche modo eravamo…

Continua a leggere

Ricordati di me

Ricordati di me

Esistono persone che dimentichiamo… anche se hanno fatto di tutto per essere presenti… e altre che non riusciamo a cancellare… anche se hanno cercato in tutti i modi… di essere assenti… A volte capita di fare quegli incontri strani, di matrice destinica, che riescono a creare in noi un legame talmente forte il quale, inspiegabilmente, ci tiene incollati a una persona che sentiamo non essere quella migliore per noi, quella che non riuscirà mai a renderci felici, quella a cui manca tutto l’equilibrio e la stabilità che sappiamo necessari a noi per sentirci bene. Molto spesso questo tipo di rapporti ha un andamento altalenante che ci costringe a chiudere continuamente la porta all’altro salvo poi continuamente riaprirla, ancora e ancora, perché mettere la parola fine è difficile, dimenticare impossibile. E non che non abbiamo tentato, chiusura dopo chiusura, a ricominciare, a voltare pagina, a lasciarci la possibilità di fare altri…

Continua a leggere

Magia di un brivido

Magia di un brivido

Passiamo la maggior parte della vita aspettando un brivido… e spesso non basta la restante parte… per cancellarne il ricordo… Nel momento in cui raggiungiamo l’età adulta, quella in cui abbiamo lasciato da parte le intemperanze e le irruenze giovanili, quella in cui ci hanno raccontato che dobbiamo dimostrare di avere equilibrio e non possiamo lasciarci prendere dal fattore emotivo a scapito di quello razionale, a volte sembriamo volerci adeguare a questo pensiero comune, mentre altre qualcosa dentro di noi continua a desiderare di ribellarsi e ricordarci di non soffocare ciò che in fondo ci rendeva felici, vittime di alti e bassi, è vero, ma sicuramente più appagati. Dunque scegliamo di destinare tutto l’equilibrio e la razionalità ai rapporti professionali e interpersonali quotidiani ma nella sfera dominata e governata dall’anima decidiamo di voler aspettare un nuovo brivido, quello che ci farà guardare qualcuno e sentire che è proprio lì che…

Continua a leggere

Eclissi totale

Eclissi totale

Ciò che abbiamo perduto o lasciato andare… non era il meglio per noi… anche se a volte sospiriamo per il rimpianto… perché ci piace credere nel contrario… Sembra strano eppure capita, abbastanza frequentemente, che il destino ci metta faccia a faccia con qualcuno del nostro passato, più o meno recente, così all’improvviso, quando siamo concentrati su tutt’altro, o passeggiando tranquillamente senza pensare a niente in particolare. Voltiamo l’angolo, cambiamo strada, e di colpo ci troviamo di fronte a un qualcuno con cui avevamo condiviso momenti, sensazioni, emozioni ma che poi, per varie concause che avevano reso impossibile il proseguire del rapporto, avevamo lasciato andare. Per alcuni di noi può essere stato per ripetute incomprensioni generate dal modo di esprimersi completamente differente, per altri a causa di un periodo poco chiaro durante il quale comprendere ciò che volevamo, o la direzione verso cui desideravamo andare, era davvero impossibile, o per altri…

Continua a leggere

Un’altra storia

Un’altra storia

In alcuni casi è sufficiente decidere di mettere un punto… per sentirci subito liberi di cominciare un nuovo capitolo… soprattutto quando al precedente avevamo scelto noi di rimanere aggrappati… Chissà per quale strano motivo, forse una forma di masochismo latente oppure per reticenza ad ammettere con noi stessi di aver completamente sbagliato valutazione, a volte ci rendiamo conto di restare attaccati con le unghie e con i denti a qualcosa di terminato, esaurito e senza alcuna possibilità di ripresa. In questi strani labirinti senza uscita abbiamo la sensazione di essere dei topi in trappola che continuano a correre disperatamente nei corridoi senza riuscire a trovare la via di fuga che ci permetterebbe di scorgere una nuova luce e intraprendere una nuova strada. Così continuiamo a tornare sui nostri passi e ritentare, ancora e ancora, di trovare un filo sottile che possa tenerci legati, quasi aggrappati con tutte le nostre forze,…

Continua a leggere