Gioco di specchi

Gioco di specchi

Spesso l’apparenza nasconde un’intensa sostanza… tanto quanto la mancanza di sostanza… emerge malgrado un’impeccabile apparenza… Nella società dell’apparire la corsa frenetica a ottenere prestigio e fama in virtù di un’immagine che risponda ai canoni attuali della perfezione diventa quasi un principio irrinunciabile, un modus vivendi necessario a farci sentire accettati e inclusi. Spesso per perseguire l’obiettivo tendiamo a trascurare, o solo a nascondere, la nostra interiorità, come se in qualche modo la sua voce ci facesse sentire deboli, vulnerabili, attaccabili proprio nel punto più fragile; sviluppiamo così un atteggiamento che tende a tutelare le nostre profondità, celandole in maniera sempre più determinata fino quasi a dimenticare che esistano e consacrandoci all’inseguimento di quella impeccabile perfezione apparente funzionale a raggiungere gli obiettivi stabiliti. Tuttavia, malgrado gli sforzi per relegare in un angolo tutto quel ricco mondo interiore che fa parte della nostra natura, siamo costretti ad arrenderci all’evidenza che quella sensibilità…

Continua a leggere

Ciò che le parole non dicono

Ciò che le parole non dicono

In alcune circostanze l’esigenza più forte… è quella che fingiamo di ignorare… per la paura che non venga appagata… Vivere nella società contemporanea non è affatto semplice perché molto spesso ci mette di fronte a ostacoli, delusioni, disillusioni, che ci inducono a chiudere la nostra fragile interiorità all’interno di una barriera che deve diventare sempre più inattaccabile e inespugnabile proprio per evitare che le ferite precedenti vengano riaperte o che se ne generino di nuove. Può essere capitato che alcune di quelle cicatrici ci abbiano lasciato segni così profondi da aver fatto nascere in noi l’esigenza di rifiutare qualunque situazione anche solo lontanamente simile a quella che le aveva generate, per evitare di ripetere le stesse dinamiche, per impedirci di ricadere di nuovo nello stesso errore, per non correre il rischio di veder di nuovo riaprirsi la vecchia ferita. Proseguendo nel nostro cammino è inevitabile incorrere in nuove e inedite…

Continua a leggere

False identità

False identità

L’inconsistenza di qualcuno si svela… quando l’altro lascia trapelare l’entità… della propria sostanza… e così l’inconsistente non può che fuggire… L’uomo contemporaneo è sempre più spesso convinto che l’apparenza possa prevalere sull’essenza, che non sia necessario che ciò che si dice di essere coincida con ciò che in realtà si è, come se in fondo le parole o il fingere siano sufficienti a definire quella sostanza che si è molto spesso perfettamente consapevoli di non avere. Anzi, tanto più qualcuno è cosciente di una propria mancanza quanto più punta a sostenere, attraverso le parole e attraverso l’atteggiamento, l’esatto contrario, forse pensando di dover puntare il focus esattamente su quello che non ha descrivendolo come un punto di forza, piuttosto che accettarlo come una debolezza e lavorare su se stesso per sciogliere i nodi e oltrepassare i blocchi che generano quella lacuna. Nella società dell’apparenza può risultare semplice giocare come prestigiatori…

Continua a leggere