Come ti chiami?

Come ti chiami?

La fretta di dare un nome o una definizione a qualcosa… ci impedisce di assaporare il tempo… nel quale lentamente evolve prendendo la sua forma… Molto spesso nel vivere contemporaneo ci lasciamo prendere dal ritmo accelerato di un mondo che sembra correre in avanti e nel quale sia necessario avere tutto sotto controllo, tutto ben definito, perché in fondo è rassicurante sapere che ogni tassello è ordinatamente al proprio posto, all’interno di uno spazio ben delimitato in cui muoverci senza il timore dell’incerto. Questa tendenza diventa una nostra seconda pelle a tal punto da indurci a credere che qualsiasi persona con cui abbiamo a che fare abbia il nostro medesimo punto di vista, quello apparentemente più comune o, in ogni caso, quello che ci consente di non dover procedere per tentativi, di non impiegare tempo prezioso nel dover comprendere ciò che si presenta come indefinito, non catalogabile, non rispondente a…

Continua a leggere

Tra sole e nebbia

Tra sole e nebbia

In alcuni momenti tutto appare chiaro… ma siamo confusi e indecisi noi… in altri pur avendo scoperto cosa vogliamo… tutto il resto sembra essere confuso… così ci sediamo e aspettiamo che i due momenti coincidano… Quante volte ci siamo resi conto di non sapere cosa volevamo? In quante innumerevoli occasioni abbiamo scelto di esitare o di rinunciare a qualcosa perché ci trovavamo in una fase in cui, al contrario, non ci sentivamo sicuri di ciò di cui avevamo bisogno? Perché a posteriori ci siamo invece trovati a rimpiangerla quella scelta? Come mai poi, le cose che ci interessano sembrano sempre arrivare nel momento più sbagliato mentre in quello in cui saremmo in grado di riconoscerle e di accoglierle, smettono di giungere? Nel corso degli anni abbiamo appreso quanto il percorso di vita può essere complicato e mutevole, al punto di farci sentire a volte praticamente dentro l’occhio di un ciclone…

Continua a leggere

Lampi nella nebbia

Lampi nella nebbia

L’equilibrismo di alcuni nel lasciare le cose indefinite… può essere sbilanciato solo dalla ferma posizione degli altri… nel volerle chiaramente definire… E’ strano guardarci indietro e realizzare come alcune relazioni inizino in un determinato modo e proseguano per la stessa strada, quella della luce, della chiarezza, della spontaneità reciproca e quanto altrettanto poi, nel tempo, virino irrimediabilmente verso un distacco, un allontanamento apparentemente immotivato se non dall’inevitabilità del dato di fatto che alcune cose sono destinate ad avere un inizio e una fine. Analizzandone i percorsi, le motivazioni, le contorsioni alle quali nostro malgrado assistiamo, o a cui ci dobbiamo arrendere, acquisiamo la consapevolezza che il cambiamento fa parte della vita tanto quanto l’accettare che un sentimento possa prendere una strada differente da quella sperata e voluta. Dunque ci ributtiamo nella mischia ben sicuri, perché l’esperienza ce lo ha insegnato, che non tutto ciò che inizia in un determinato modo…

Continua a leggere