Con occhi diversi

Con occhi diversi

A volte per rinascere… è sufficiente scoprire lati di noi che non conoscevamo… e trovare nuovi modi per fare ciò che abbiamo sempre fatto… La strada verso l’approfondimento e la conoscenza di noi stessi è molto più complessa e tortuosa di quanto si possa in realtà immaginare, questo perché nella maggior parte dei casi sviluppiamo un attaccamento talmente forte a tutto ciò che è familiare e sperimentato fino a poco prima da renderci complesso il cammino verso quell’evoluzione che inevitabilmente fa parte della nostra esperienza, di una crescita interiore attraverso la quale possiamo diventare consapevoli e coscienti di un’essenza che deve necessariamente comprendere ogni aspetto della nostra interiorità. La convinzione che la rigidità sia sinonimo di coerenza e di stabilità ci conduce ad arroccarci su posizioni immobili che ci intrappolano all’interno della nostra stessa incapacità di adattarci alla modifica di situazioni ed eventi, o ci spingono verso una conoscenza solo…

Continua a leggere

Vivi davvero

Vivi davvero

La vita è tutta una questione di attimi… quelli che abbiamo perduto… quelli che abbiamo vissuto… e quelli in cui comprendiamo… che la vita è solo un attimo… Quante volte ci siamo sentiti dire che ad altre cose avremmo pensato dopo? In quante occasioni abbiamo lasciato andare opportunità ritenendo di avere tutto il tempo di occuparcene quando ci saremmo sentiti più propensi ad affrontare un determinato argomento? Come mai è tanto difficile comprendere che in fondo la vita è nel momento presente? La società contemporanea ci induce a proiettarci in un futuro in continuo divenire, a rincorrere obiettivi che si susseguono dandoci la sensazione che il tempo si dilati all’infinito sulla base di tutto ciò che desideriamo ottenere inducendoci spesso a rinunciare a qualcosa che si pone nel nostro percorso in una fase in cui siamo proiettati verso altro. Questa tendenza verso un tempo indefinito, verso possibilità che si continuano…

Continua a leggere

Incroci metropolitani

Incroci metropolitani

Non esistono incontri giusti e incontri sbagliati… esistono persone che sono passate nella nostra vita… per indurci a diventare le persone che siamo… La dinamicità dell’esistenza contemporanea ci porta verso direzioni fino a un attimo prima completamente inimmaginate che hanno come conseguenza l’incontro e il contatto con una lunga serie di persone le quali entrano ed escono dalla nostra quotidianità come se ci trovassimo dietro le porte scorrevoli di una metropolitana da cui molto spesso non possiamo far altro che assistere all’andirivieni di individui che la affollano. Quel viavai ci confonde, ci destabilizza, tende a darci la sensazione di non poter raggiungere l’equilibrata solidità proprio perché crediamo di non trovarci mai al posto giusto nel momento giusto, anche se in realtà i momenti che attraversiamo sono esattamente ciò di cui abbiamo bisogno pur senza averne la consapevolezza. Nel corso di questo lungo cammino ci possiamo trovare faccia a faccia con…

Continua a leggere

Una volta ancora

Una volta ancora

Alcuni momenti non andrebbero ripetuti… perché cercare di riviverli potrebbe offuscare il bel ricordo… che ne avevamo avuto… Esistono circostanze, che spesso chiamiamo coincidenze ma che in fondo sono eventi solo apparentemente casuali, le quali hanno il potere di modificare il punto di vista e le considerazioni del momento esatto in cui si sono verificate. Può essere che ci trovassimo in una fase di demoralizzazione o di disillusione, o di rifiuto a causa di qualche evento precedente che ci aveva tolto l’entusiasmo di credere che qualcosa di piacevole potesse tornare a succedere, o ancora semplicemente eravamo in una fase in cui pensando completamente ad altro non eravamo predisposti a lasciar entrare quel nuovo che invece ci siamo trovati davanti. Nonostante la nostra distrazione verso ciò che ci stava accadendo intorno, l’obiettivo del destino aveva focalizzato la nostra attenzione su un punto specifico, come se una luce teatrale si fosse diretta…

Continua a leggere

Le parole che non hai ascoltato

Le parole che non hai ascoltato

L’eco più forte non è quella delle parole pronunciate… l’eco più forte è quella delle parole che non abbiamo ascoltato… credendo che non fossero importanti… Quante volte ripensando al passato ci è capitato di rivedere, come in un film, il frangente in cui è stata pronunciata una frase a cui in quel momento non abbiamo dato peso? In quante occasioni ci siamo domandati come sarebbero andate le cose se avessimo dato maggiore importanza a quella che a posteriori si è rivelato essere uno dei punti di svolta di un rapporto? Per quale motivo tendiamo a sottovalutare alcune manifestazioni sincere dell’altro solo perché le ha espresse in modo pacato e lieve, senza gridarle, pur leggendo nel suo tono una determinazione che doveva essere la nota più considerevole? E al contrario invece, quante volte non abbiamo considerato le sfumature di frasi che potevano rivelarci la vera essenza dell’altro, salvo poi renderci conto…

Continua a leggere

Quel tram che chiamiamo vita

Quel tram che chiamiamo vita

La vita in fondo è la somma di tanti momenti e di tanti incontri… che solo in alcuni casi rimangono per farne parte… tutto il resto è esperienza… Quante volte ci siamo ritrovati da soli a domandarci il perché di un incontro? Come mai se qualcosa doveva avere una durata breve e limitata nel tempo, è comunque entrato prepotentemente nel nostro cammino destabilizzando l’ordine che avevamo pazientemente e tenacemente costruito? In quante occasioni ci è sembrato di capitare al momento sbagliato all’interno della vita della persona giusta, o viceversa? Queste considerazioni ci conducono a volte a sentirci vittime delle circostanze, di un destino avverso che sembra voler ostacolare la nostra ricerca della felicità, oppure al contrario, sembra mettersi di impegno a volercela togliere quella felicità, laddove ci era sembrato di averla raggiunta. In quei momenti strani, di introspezione o di tentativo di comprendere gli eventi, abbiamo la sensazione di aver…

Continua a leggere

Il rumore del tempo

Il rumore del tempo

Molto spesso per evitare gli errori del passato… ne commettiamo altri che compromettono il nostro futuro… Quante volte abbiamo detto a noi stessi che non avremo mai più fatto una determinata cosa che aveva provocato una serie di conseguenze con cui non vogliamo mai più avere a che fare? In quante occasioni ci siamo trovati davanti all’evidenza di aver commesso un errore talmente grande da averci indotti a chiuderci completamente a tutto ciò che in qualche modo ci portava alla mente quella macchia? Perché allora, nonostante procediamo spediti e coscienti dell’esperienza del passato, ci sembra comunque di muoverci sul terreno molle del dubbio, anche se tentiamo di stabilizzarci passo dopo passo? Cos’è che ci induce a credere di aver trovato il modo migliore, la formula più corretta, per procedere e affrontare gli episodi futuri che ci si apriranno davanti? Il percorso all’interno del vivere è un terreno instabile e mutevole,…

Continua a leggere

Qualcosa di imprevisto

Qualcosa di imprevisto

La questione a volte non è sapere quale sia il momento giusto… la questione spesso è saper riconoscere ciò di cui abbiamo bisogno… anche se arriva nel momento sbagliato… Quante volte ci siamo sentiti dire che non era il momento giusto? In quante innumerevoli occasioni ci siamo trovati faccia a faccia con qualcosa che ci è capitato in una fase in cui non eravamo pronti per accoglierlo? Come mai ci siamo poi a posteriori trovati a valutare che forse quell’evento o persona che abbiamo allontanato, a cui abbiamo rinunciato a causa di una contingenza prioritaria, poteva invece essere tutto ciò di cui avevamo bisogno? O, viceversa, quando ci siamo sentiti rivolgere da altri l’obiezione di essere capitati nel momento sbagliato, perché abbiamo fermamente pensato a un grosso errore essendo certi di essere la persona giusta? L’esistenza contemporanea spesso presenta un’esigenza di razionalizzazione che sembra denaturarci, staccandoci in maniera quasi totale…

Continua a leggere

Equilibri imperfetti

Equilibri imperfetti

A volte desideriamo qualcosa ma non troviamo chi ce lo dia… altre incontriamo qualcuno che può darcelo… nel momento in cui non lo desideriamo… e così restiamo in bilico ad aspettare la congiunzione perfetta… Siamo tutti figli del nostro tempo, un vivere strano che a volte ci fa sentire trascinati dalla corrente mentre altri completamente fermi e immobili nell’attesa che le cose ricomincino a muoversi; questo costante dondolìo si verifica sia nella nostra sfera professionale e interrelazionale, sia in quella sentimentale ed emotiva, dove gli alti e bassi sono persino più amplificati proprio in virtù del coinvolgimento che le faccende di cuore generano. Anche in termini di durata tutto è rivoluzionato rispetto a due ventenni fa, il tempo dei rapporti si è abbreviato notevolmente un po’ perché siamo diventati più consapevoli di ciò che ci rende felici e di ciò che invece non possiamo accogliere nella nostra vita, un po’…

Continua a leggere

Tutto ha un senso

Tutto ha un senso

Il giorno in cui penseremo a ciò che abbiamo lasciato andare… può essere lo stesso nel quale arriverà… tutto ciò che ci era mancato in precedenza… A volte ci troviamo mani e piedi dentro situazioni che hanno il potere di mettere in discussione ogni nostro precedente pensiero e valutazione della realtà che ci circonda; questi episodi ci travolgono al punto di generare in noi un profondo cambiamento nel modo di rapportarci con gli altri ma anche nel riflettere sul nostro modo di essere. Sì perché al di là di ciò che la maggior parte di noi è convinta, il cambiamento e la trasformazione sono innati nell’essere umano e anche chi ritiene di essere solidamente arroccato sulle proprie posizioni, alla fine deve necessariamente arrendersi all’evidenza di aver subito un’evoluzione nel corso del tempo. Inevitabilmente dunque, anche la realtà e le esperienze che viviamo possono subire dei cambiamenti, perché in fondo quel…

Continua a leggere
1 2