Poco a poco

Poco a poco

È molto meglio aspettare per conquistare lentamente ciò che vogliamo… piuttosto che voler correre e rischiare di perderlo… per aver affrettato i tempi… Capita all’improvviso di imbatterci in una situazione che mai avremmo immaginato esistesse, una di quelle rare occasioni in cui tutto ciò che avevamo creduto non fosse reale, perché fino a quel momento ne avevamo solo sentito parlare, accade proprio a noi. Quando si verificano questi incontri magici, ci sentiamo disorientati, storditi quasi, e non siamo assolutamente capaci di gestire la marea di emozioni che ci travolge. Da un lato infatti ci sentiamo come se conoscessimo l’altro da sempre, dall’altro tuttavia è innegabile che di fatto non ne possiamo comprendere le varie sfumature che solo una frequentazione di più lunga durata può portarci a scoprire. Eppure non siamo in grado di mettere un freno agli eventi che si susseguono rapidi e che travolgono, noi e l’altro, come se…

Continua a leggere

Il senso dell’anima

Il senso dell’anima

Spesso le emozioni corrono più veloci della razionalità… e così tiriamo il freno cercando di dare un senso… a ciò che non potrà mai avere alcuna logica… Molti di noi nel corso del tempo e delle esperienze, hanno sviluppato una particolare tendenza a far rientrare ogni cosa che accade all’interno di uno schema predeterminato che permette di far diventare tutto più facilmente gestibile. Ora, se è vero che questo tipo di atteggiamento è tipico delle persone forti che hanno bisogno di avere sempre lo scettro del comando della propria esistenza, e che non accettano di sentirsi in balìa di eventi che non possono governare, è altrettanto innegabile che sviluppano una tendenza al controllo che spesso impedisce loro di lasciarsi davvero andare. O di essere capaci di vivere emozioni profonde. Questa categoria di persone tende a incontrare più spesso la tipologia opposta, cioè quegli individui i quali, spaventati dall’idea di prendere…

Continua a leggere

Dove sei?

Dove sei?

A volte ciò che ci manca di più… non è una persona per cui provare un sentimento… ciò che ci manca di più a volte… è come eravamo noi quando l’abbiamo provato… Nei lunghi intervalli di tempo che intercorrono tra la fine di una relazione e l’inizio di un’altra, siamo particolarmente inclini a subire gli alti e bassi che la solitudine, inevitabilmente, porta con sé. Da un lato, soprattutto se abbiamo chiuso noi la situazione precedente, ci sentiamo sollevati per aver messo la parola fine a qualcosa che non ci faceva più sentire bene, a nostro agio, felici; dall’altro però sentiamo la mancanza della condivisione di momenti, di piccole quotidianità, di qualcuno che ascolti le nostre vittorie e le nostre sconfitte e combatta al nostro fianco. E’ anche vero che, se guardiamo bene, non sempre le storie del passato ci avevano dato ciò di cui avevamo bisogno, ed è anche…

Continua a leggere

Nelle crepe del passato

Nelle crepe del passato

A volte l’apparente insensibilità… non è altro che un enorme cerotto… che serve a proteggere le ferite dell’anima… In quante occasioni ci siamo trovati di fronte a persone che sembravano non provare emozioni o non considerare affatto le nostre? Quante volte non abbiamo riflettuto sulla possibilità che quella fosse soltanto una maschera dietro cui l’altro nascondeva ciò che non era in grado di affrontare? Perché quando siamo coinvolti noi dimentichiamo di quando, a nostra volta, abbiamo indossato quella maschera per non scoprire una ferita ancora aperta? Ma è poi davvero la cosa migliore quella di chiudere dietro una barriera ciò che ci ha fatto soffrire invece di affrontarlo, lasciarlo alle spalle e ricominciare a vivere? Tutto ciò che fa parte del nostro passato, del nostro bagaglio emotivo, ha determinato le persone che siamo diventate oggi e ci ha permesso di misurarci con vittorie e sconfitte, delusioni e momenti di gioia…

Continua a leggere