Adorabile incoerenza

Adorabile incoerenza

Le decisioni prese con la mente… sono molto spesso disattese e sovvertite… dalle intenzioni del cuore… L’esistenza contemporanea è un costante equilibrio tra razionalità ed emotività, tra scelte che compiamo con la ragione ed eventi che coinvolgono e travolgo l’istinto al punto di renderci complesso l’attenerci alle decisioni prese. Eppure nel corso del nostro avanzamento personale, così come professionale, abbiamo appreso con chiarezza l’importanza della stabilità e dell’affidabilità sia nei confronti degli altri con cui ci siamo trovati a interagire, sia nei confronti di noi stessi perché la certezza e la coerenza sono cuscini comodi e rassicuranti per consentirci di escludere il caos e l’improvvisazione dal nostro cammino. La consapevolezza della rilevanza della solidità aumenta quanto più scopriamo che la nostra indole andrebbe invece naturalmente verso un possibilismo, un’innaturale precarietà che, se da un lato asseconderebbe la personalità spontanea che si sta delineando, dall’altro ci condurrebbe verso indeterminatezze e mancanza…

Continua a leggere

La descrizione di un attimo

La descrizione di un attimo

Esistono incontri ed esistono scontri… bellissimi incontri a cui sarebbe stato meglio non dare seguito… e scontri che si trasformano in belle pagine… e così è la vita… Durante quei profondi momenti di analisi interiore che corrispondono, nella maggior parte dei casi, a fasi di solitudine emotiva nelle quali ci sentiamo predisposti a fare un bilancio della nostra esistenza, del più recente passato a seguito del quale ci troviamo a doverci confrontare con noi stessi, durante quei momenti dicevo, non possiamo non osservare, in virtù della distanza generata dal tempo trascorso e dagli eventi che si sono succeduti, quanto le esperienze siano state un alternarsi di istanti che hanno generato tutto ciò che è accaduto. Tanto quanto, spesso, il nostro comportamento sia stato confuso e offuscato da sensazioni ed emozioni che non ci hanno permesso di mantenere la necessaria lucidità e un approccio più cauto nei confronti di incontri improvvisi…

Continua a leggere

Lasciati sorprendere

Lasciati sorprendere

Esistono momenti giusti e momenti sbagliati… circostanze perfette in cui niente è andato come pensavamo… e altre sbagliate dopo cui tutto si è trasformato in incanto… e questa è la vita… Le circostanze dell’esistenza molto spesso ci conducono verso luoghi o eventi inattesi e, nel momento in cui si verificano, anche indesiderati, dandoci la sensazione di essere tronchi fluttuanti che, nonostante la volontà di resistere, vengono trascinati da una corrente assolutamente indomabile. La percezione che in alcuni casi la nostra intenzione, il nostro proponimento, non abbia sufficiente forza per contrastare gli avvenimenti esterni ci destabilizza e ci amareggia, ci delude e ci fa arrabbiare al punto di chiuderci a tutto ciò che, dopo quell’apparente sconfitta, si verifica. Eppure siamo cresciuti credendo fortemente che la determinazione e la capacità di combattere per i propri ideali e obiettivi sia sufficiente a farci raggiungere il risultato che desideriamo, che attraverso la volontà e…

Continua a leggere

L’ordine del caos

L’ordine del caos

A pensarci bene il libro della nostra vita… è costituito da pagine che si sparpagliano… da parole che si ripetono… e da capitoli che si mescolano… generando un inaspettato caos… Molto spesso ci troviamo a pianificare la nostra quotidianità e i nostri progetti futuri perché quando in passato avevamo proceduto alla cieca, ci eravamo trovati spesso a sbagliare direzione, a compiere scelte inadeguate a ciò che davvero stavamo perseguendo o a metterci in situazioni nelle quali sapevamo fin dal principio di non dover stare. Ascoltare prevalentemente l’istinto, seguire l’improvvisazione, buttarci senza ali e senza rete ha costituito il momento della scoperta, dei tentativi necessari per determinare una crescita personale che ci ha successivamente permesso di scoprire cosa volessimo davvero, quale avrebbe potuto essere la strada migliore per noi e quanto potevamo apprendere da quel periodo impulsivo durante il quale tante volte siamo caduti ma da cui, sempre, ci siamo rialzati….

Continua a leggere

Incontrollabile irrazionalità

Incontrollabile irrazionalità

E poi arriva il giorno in cui decidiamo… che la razionalità deve vincere sull’emotività… e tutto ciò che accade va esattamente nella direzione opposta… a quella stabilita… Molto spesso, nei percorsi dell’esistenza, abbiamo dovuto destreggiarci tra la nostra parte più istintiva, emotiva e completamente in balìa dell’impulsività, e quella più moderata, logica ed equilibrata nella quale riuscivamo a fra prevalere la mente. Il contrasto tra le due forze opposte ha generato conflitti interiori dai quali a volte siamo usciti vincenti e altre sconfitti, a discapito di chi in quel momento faceva parte della nostra vita. Questa ambivalenza è stata generata non solo dalla nostra indole e dall’esigenza di lasciar fuoriuscire sensazioni ed eccessi da esse stesse generati, bensì anche da esperienze precedenti che ci avevano fatto innalzare barriere dietro le quali era diventato necessario celare la nostra vera personalità, per non ripetere i medesimi errori, per non sbagliare ancora. Tuttavia…

Continua a leggere

Viaggio nell’anima

Viaggio nell’anima

Nell’anima si nascondono parole e segreti… che nessuno potrà mai scoprire… a meno che non riesca a guardarvi dentro… Il vivere contemporaneo, i continui incontri che facciamo, le differenti persone con cui entriamo in contatto e le esperienze che da quel via vai di persone si susseguono, ci inducono ad acquisire una saggezza e un controllo delle nostre emozioni che forgiano la nostra personalità di adulti. Diversamente dai periodi precedenti, quelli più spensierati e contraddistinti dalla scoperta di nuove sensazioni e dalla incapacità di gestirle, nella fase più matura tendiamo a domare le intemperanze, a tenere sotto il controllo della ragione tutte le circostanze che provocherebbero un terremoto emotivo dopo il quale non saremmo più gli stessi di un attimo prima. Quelle casualità che si susseguono, alcune felicemente esaltanti altre incredibilmente tristi e deludenti, ci costringono a buttare la cenere della sofferenza sotto il tappeto della memoria, nella convinzione che…

Continua a leggere

Fuori tempo, fuori luogo… ma perfetto

Fuori tempo, fuori luogo… ma perfetto

Esistono momenti in cui abbiamo bisogno di emozioni… e altri in cui decidiamo di starne lontani… e in quest’alternanza trova spazio l’inatteso… Quante volte abbiamo detto a noi stessi di voler lasciare da parte un determinato ambito della nostra esistenza? In quante occasioni siamo addirittura arrivati a evitare alcune persone che potevano in qualche modo farci desistere dalla nostra decisione? Perché, in virtù di un’esperienza negativa o di un obiettivo di tipo pratico, siamo convinti di dover rinunciare a mettere in gioco le emozioni? A volte i percorsi della nostra vita sono davvero strani, singolari, ma soprattutto tortuosi, un po’ perché nel momento in cui gli accadimenti si verificano non siamo preparati ad affrontarli, e un po’ perché tutto sommato gli eventi sono funzionali alla nostra crescita, alla nostra maturazione e alla consapevolezza delle nostre esigenze. L’equilibrio che faticosamente conquistiamo, caduta dopo caduta, curva dopo curva, affina la capacità di…

Continua a leggere

Sei davvero felice?

Sei davvero felice?

Ogni volta che scegliamo con la testa… rischiamo di trovarci faccia a faccia con qualcosa che ci fa capire… che sarebbe stato meglio seguire le emozioni… Il cammino dentro l’esistenza a volte si presenta tortuoso e complicato, pieno di ostacoli, di discese e di salite che per molti di noi appaiono faticose, ardue, e ci fanno desiderare di procedere su un terreno più stabile, meno scivoloso, che ci permetta di mantenere inalterato quell’equilibrio verso cui tendiamo. Dunque sviluppiamo la rassicurante convinzione che se procediamo dando la priorità alla mente, alla razionalità e alla logica, possiamo controllare meglio gli eventi, le cose che decidiamo o meno di far accadere, evitandoci il rischio di soccombere a un’ulteriore destabilizzazione nella quale non vogliamo più trovarci. Ecco perché, quelli di noi che temono il vortice confuso degli imprevisti, dell’irrazionalità, tendono a ragionare e valutare i pro e i contro di qualunque scelta, perché in…

Continua a leggere

Il rumore del tempo

Il rumore del tempo

Molto spesso per evitare gli errori del passato… ne commettiamo altri che compromettono il nostro futuro… Quante volte abbiamo detto a noi stessi che non avremo mai più fatto una determinata cosa che aveva provocato una serie di conseguenze con cui non vogliamo mai più avere a che fare? In quante occasioni ci siamo trovati davanti all’evidenza di aver commesso un errore talmente grande da averci indotti a chiuderci completamente a tutto ciò che in qualche modo ci portava alla mente quella macchia? Perché allora, nonostante procediamo spediti e coscienti dell’esperienza del passato, ci sembra comunque di muoverci sul terreno molle del dubbio, anche se tentiamo di stabilizzarci passo dopo passo? Cos’è che ci induce a credere di aver trovato il modo migliore, la formula più corretta, per procedere e affrontare gli episodi futuri che ci si apriranno davanti? Il percorso all’interno del vivere è un terreno instabile e mutevole,…

Continua a leggere

Prendimi la mano

Prendimi la mano

Esistono sensazioni che ci hanno turbati… ed emozioni che ci hanno travolti… e dopo tutto restiamo noi… più forti eppure con il timore di metterci in gioco… Alcuni terremoti emotivi sono stati capaci di lasciare un profondo solco nella nostra memoria e nella nostra anima, tanto da aver modificato alcuni modi di vedere le cose che mai avremmo creduto potessero essere modificabili. In particolari casi abbiamo letteralmente avuto la sensazione di esserci trovati dentro l’occhio di un ciclone dal quale siamo poi stati sbalzati fuori e lasciati in terra, costretti a trovare un modo per ricomporre i pezzi di un’interiorità che ne è uscita lacerata. Poi ci sono stati quegli episodi in cui, al contrario, non siamo riusciti a vivere, se non in modo decisamente superficiale, la profondità che la sensazione ci spingeva a desiderare ma che in realtà non si è mai concretizzata, o rivelata tale, o manifestata in…

Continua a leggere
1 2