Le porte girevoli della vita

Le porte girevoli della vita

Esistono persone importanti destinate a restare… altre determinanti che entrano e poi escono… e le meteore che si soffermano solo per un attimo… e infine ci siamo noi che in tutto questo via vai evolviamo e scopriamo noi stessi… Nel corso della nostra esistenza abbiamo attraversato periodi durante i quali è stato necessario metterci alla prova, sperimentare e conoscere il mondo esterno, più ampio rispetto a quello più limitato che contraddistingue l’età immatura e così ci siamo trovati di fronte a esperienze importanti, significative, che ci hanno accompagnati per lungo tempo incrementando in noi quel desiderio di solidità, quella tendenza conservativa che ci hanno suggerito essere la via migliore per costruirci un futuro, pratico e professionale tanto quanto emozionale. Il nostro approccio orientato al consolidamento è però rimasto completamente destabilizzato dall’inevitabile succedersi delle circostanze e degli eventi che ci hanno costretti ad arrenderci all’evidenza che non tutto ciò che entra…

Continua a leggere

E poi siediti

E poi siediti

Forse in fondo la felicità non risiede negli alti e bassi delle emozioni… forse la felicità abita negli spazi di serenità tra i due impetuosi estremi… La società contemporanea ci induce ad avere ritmi esistenziali serrati, orientati al raggiungimento di obiettivi e di traguardi per i quali impegnarci e lavorare duramente sembra essere l’imperativo irrinunciabile; se da un lato questo tendere contribuisce a indurci ad apprezzare e a convivere con quella tensione necessaria a diventare stimolo per perseguire lo scopo che ci siamo imposti, dall’altro ci spinge a credere che nel momento in cui tutto sembra scorrere su un binario più tranquillo, perché la meta è stata raggiunta oppure semplicemente perché arriva un momento in cui è necessario aspettare che gli eventi prendano la direzione auspicata, stiamo perdendo tempo, stiamo assumendo un atteggiamento eccessivamente rilassato che fa sorgere il sospetto che qualcosa non vada. La conseguenza logica di questo tipo…

Continua a leggere

Non dimenticarti di te

Non dimenticarti di te

A volte prima di preoccuparci di far star bene gli altri… dovremmo domandarci se gli altri stanno facendo di tutto… per far star bene noi… Può succedere che in alcuni momenti particolari del nostro percorso emotivo, soprattutto se usciamo da un periodo di riflessione solitaria, ci sentiamo particolarmente vulnerabili o, per meglio dire, inclini a vedere tutto il meglio in qualcuno che finalmente, dopo una lunga attesa, riesce a farci di nuovo sentire vivi. Fa riemergere sensazioni ormai assopite, ci riporta in una dimensione dimenticata che credevamo di non essere più predisposti a rivivere; quell’incontro è vitale per ricordarci che invece tutto ciò che pensavamo appartenesse al passato, era solo nascosto in un angolo e pronto a saltare fuori davanti alla persona giusta, quella capace di tirare fuori le emozioni più forti e necessarie a farci sentire completamente presi. Dunque, nonostante le resistenze iniziali, non possiamo fare a meno di…

Continua a leggere

Forse, prima o poi…

Forse, prima o poi…

Il momento sbagliato è la scusa che usiamo… quando sentiamo o capiamo… di non trovarci di fronte alla persona giusta… Quanti di noi si sono lasciati prendere da un momento particolarmente intenso al punto di mettere in secondo piano tutto il resto per non farsi distogliere da niente e da nessuno? In quante occasioni abbiamo scelto volutamente di rinunciare a qualcuno solo perché in quella fase non eravamo pronti, o non predisposti, per accogliere nella nostra vita una relazione importante? Nella confusione dell’esistenza contemporanea, in quel via vai di impegni quotidiani ai quali dobbiamo necessariamente far fronte, ci capita spesso di dimenticarci delle nostre emozioni, di salvaguardare quelle sensazioni che rendono quella stessa complicata vita infinitamente più bella. Eppure ci sono delle fasi nelle quali davvero siamo convinti che dedicare parte del nostro tempo a qualcuno sarebbe impossibile, perché non saremmo in grado di districarci, perché sarebbe una complicazione che…

Continua a leggere

Forte abbastanza

Forte abbastanza

La certezza che qualcuno ci aspetti… ogni volta che decidiamo di tornare… verrà meno quando ci renderemo conto che cercandolo… non sarà più lì… Quanti di noi hanno vissuto, almeno una volta nella vita sentimentale, una di quelle relazioni tira e molla in cui ogni ritorno sembrava più confuso della precedente chiusura? Quali rospi abbiamo dovuto mandare giù adattandoci completamente all’ottovolante gestito dall’altro su cui nostro malgrado siamo dovuti salire, se volevamo mantenere vivo il rapporto? Con quanta sicurezza in se stesso abbiamo visto, e permesso, fare all’altra parte il bello e il cattivo tempo a cui noi, pur cercando di resistere, non potevamo fare a meno di sottostare perché stare con quella persona era tutto ciò che sentivamo di volere? Perché l’altro, nella sua prepotenza di bambino capriccioso, giocava con i nostri sentimenti pur sapendo quanto fossero profondi, quasi come se l’allontanarsi fosse un modo per misurare il suo…

Continua a leggere