Mezzo pieno, mezzo vuoto

Mezzo pieno, mezzo vuoto

Per molte persone è più facile credere… che si verificherà qualcosa di spiacevole… piuttosto che accettare la possibilità… che accada qualcosa di piacevole… il perché sia così è un vero enigma… Tante più volte ci è capitato di cadere quanto più abbiamo sviluppato un atteggiamento che definiamo realista, ma che in realtà nasconde un immotivato pessimismo con il quale abbiamo deciso di tutelarci dalla disillusione delle nostre aspettative; questo postulato accompagna il nostro percorso adulto quasi come se dovesse costituire un punto fermo, una certezza alla quale ci aggrappiamo solo perché le volte in cui abbiamo effettuato la caduta, in cui ciò che desideravamo stava per realizzarsi salvo poi sfumare via velocemente dalle nostre mani, il senso di sconfitta, la delusione e il crollo della fiducia hanno generato una barriera difensiva a protezione di quell’interiorità ferita. Da quelle prime fasi in avanti dunque non ci è più stato possibile continuare…

Continua a leggere

Quel desiderio silenzioso

Quel desiderio silenzioso

E poi realizziamo che tutto ciò che aspettavamo… era di cadere di nuovo dentro quella magia… a cui avevamo ormai smesso di pensare… Il cammino alla scoperta delle nostre emozioni a volte ci conduce a scontrarci con una realtà differente da quella sognata o, per meglio dire, lontana da quella verso cui sarebbe andata la nostra naturale inclinazione se non ci fossimo scontrati con circostanze ed eventi meno ideali rispetto a quelli che avremmo voluto incontrare nel nostro cammino. Durante quelle situazioni che si susseguono dandoci la sensazione di essere su un’altalena costante tra emozioni positive e altre meno piacevoli, apprendiamo lentamente a trovare un equilibrio nuovo tra un’adulta concretezza e la speranza silenziosa che quei desideri trovino la strada per trasformarsi in realtà. La disillusione che deriva dalle esperienze che continuano a susseguirsi spinge la nostra interiorità a confrontarsi con l’apparentemente innegabile presa di coscienza che forse ciò che…

Continua a leggere

Cosa nasconde un sorriso

Cosa nasconde un sorriso

Chi decide di andare verso il sole le ombre le vede… è solo che sceglie di oltrepassarle… e di continuare a guardare la luce… Molte persone si trovano ad affrontare eventi e circostanze che non sono quelle che si sarebbero aspettate o che avrebbero voluto nella loro esistenza, e altrettanto spesso si fanno abbattere dal senso di sconfitta o dal timore che tutto potrà solo peggiorare perché quell’evento particolare probabilmente è stato un monito, un avvertimento in merito al fatto di non poter avere ogni cosa, di dover fare delle rinunce e accontentarsi, parola spesso ben più pericolosa del senso che le viene dato, di qualcosa di meno rispetto a quelli che erano i propri sogni. Questo tipo di atteggiamento rinunciatario, se da un lato li induce a sentirsi tranquilli all’interno di un micromondo in cui non corrono alcun rischio, dall’altro li incupisce perché si autocostringono a soccombere alle paure…

Continua a leggere

Il lato positivo

Il lato positivo

Il modo in cui guardiamo le cose… segna il passo del modo… in cui viviamo la vita… Effettuando un percorso a ritroso sugli avvenimenti che si sono susseguiti nella nostra esistenza più o meno recente, non possiamo non ammettere di aver attraversavo varie fasi durante le quali ha prevalso una visione più negativa mentre in altre è stata predominante quella positiva. Ed è altrettanto innegabile l’evidenza che dall’atteggiamento che avevamo verso ciò che stava accadendo, molto spesso è dipeso il successo o l’insuccesso conseguito, o quanto meno, cosa certamente di non poca importanza, è stata diversa la capacità di accettazione di un non successo. Queste valutazioni ci sono necessarie per comprendere non solo noi stessi ma anche la nostra vera natura e poter lavorare su quella per essere in grado di migliorare il presente che viviamo e il futuro di cui stiamo costruendo le basi. Nei momenti nei quali eravamo…

Continua a leggere

Fidarsi un po’

Fidarsi un po’

La diffidenza non è sinonimo di sfiducia… la diffidenza rappresenta il prudente e sano dubbio… che desidera solo essere dissolto con le conferme… Esiste una fase nella nostra vita, un punto di arrivo dopo tante tempeste, un approdo in un lido tranquillo grazie al quale finalmente ci sembra di poter tirare un sospiro di sollievo, nella quale siamo perfettamente consapevoli della nostra forza, della capacità di aver superato ostacoli e di aver oltrepassato muri invalicabili, ma in cui sappiamo perfettamente quante volte ci siamo dovuti ricredere su qualcuno. Oppure ci siamo trovati in situazioni impensate per eccesso di fiducia, perché se siamo persone corrette, limpide, trasparenti, facciamo fatica a vedere il mondo con occhi diversi e concepire che esista qualcuno che non sia, o si comporti, tanto correttamente come faremmo noi. Nonostante ciò però, la vita ci ha messi davanti all’evidenza che invece ci sono anche individui che hanno un…

Continua a leggere