Scatola magica

Scatola magica

Ciò che ci colpisce spesso non è il dettaglio… ciò che ci colpisce è un insieme… che consente a quel dettaglio di farsi notare… Molto spesso ci troviamo a fare i conti con l’evidenza che alcune persone del nostro passato hanno costituito il giro di boa, la presa di coscienza riguardo a tutto ciò con cui non vogliamo, né riusciremmo, ad avere più a che fare; in particolar modo alcune caratteristiche di chi ha segnato quel percorso di autoconsapevolezza ci erano apparse talmente intollerabili o pesanti da sopportare da averci indotti a dichiarare a noi stessi di volerle evitare proprio per non ricadere nelle medesime dinamiche. La reazione, umana quanto a volte radicale, è quella di identificare o selezionare a volte gli altri sulla base di quei dettagli che vogliamo assolutamente tenere lontani dimenticando quanto sia impossibile che un solo particolare possa assimilare un individuo a un altro, proprio per…

Continua a leggere

Quelle pause del cuore

Quelle pause del cuore

L’immobilità emotiva è tanto più lunga… quanto più forte è stato il coinvolgimento… con il qualcuno che abbiamo dovuto dimenticare… Esistono momenti particolari del nostro percorso di vita emotiva, fasi lunghe e complicate necessarie non solo a comprendere noi stessi ma anche tutto ciò che è accaduto con qualcuno che ha inevitabilmente lasciato un profondo segno dentro la nostra fragile e delicata interiorità. Spesso lasciar andare un’emozione che ci ha scaldato l’anima per tanto, o anche per poco perché in realtà la durata è inconsistente se soppesata in base all’intensità del vissuto, è un processo complesso che richiede grandi sforzi di autocontrollo per non cedere e tornare verso ciò da cui siamo stati costretti ad allontanarci. Quando ci confrontiamo con i nuovi noi che hanno bisogno di adattarsi a convivere con il vuoto lasciato dalla persona che era stata tanto importante, realizziamo quanto sia difficile riuscire a voltare pagina, perché…

Continua a leggere

L’eco degli eventi

L’eco degli eventi

Le situazioni che abbiamo chiuso ieri… sono l’ago della bilancia nel decidere… quali possiamo e vogliamo aprire oggi… Gli eventi accaduti, quelle circostanze dentro le quali ci troviamo malgrado il nostro desiderio che tutto vada secondo le nostre speranze e sogni, costituiscono una parte considerevole di un bagaglio emotivo e personale che spesso percepiamo come un fardello ma che di fatto diviene un fondamentale spartiacque tra ciò verso cui dovremmo tendere e ciò da cui invece sarebbe meglio stare lontani. Il rammarico per gli eventi del passato spesso prolunga quella scia di attaccamento, quel legame con qualcosa che abbiamo sentito scivolarci via dalle mani come impalpabile sabbia, nonostante avessimo chiuso i pugni con forza per trattenere ciò che non volevamo uscisse dalla nostra vita. Eppure sappiamo con estrema certezza che nel momento in cui ci siamo arresi all’evidenza di dover mettere un punto definitivo a quella determinata situazione, perché non…

Continua a leggere

La chiave per il presente

La chiave per il presente

Pensando a tutto ciò che è stato… possiamo trovare la chiave per aprire la giusta porta… di tutto ciò che sarà… Quante volte ci siamo sentiti dire che il passato è qualcosa da lasciarsi alle spalle, da dimenticare per evitare che influenzi il presente? In quanti casi, al contrario, abbiamo avuto a che fare con persone che rimanevano attaccate a ciò che era accaduto incapaci di andare oltre e ricostruirsi? Perché è tanto complicato trovare un punto di incontro tra ciò che eravamo e la direzione verso cui dobbiamo andare? Nel corso delle molteplici esperienze che caratterizzano il nostro cammino di maturazione interiore e personale abbiamo avuto l’opportunità, spesso vista come evento negativo, di avere a che fare con situazioni e persone che non erano in realtà le migliori per noi; tuttavia la comprensione di cosa fosse il meglio per noi non è maturata fino a quando non abbiamo intrapreso…

Continua a leggere

La voce del passato

La voce del passato

Tutto ciò di cui abbiamo bisogno… potrebbe essere nascosto dentro le cose che abbiamo messo da parte… pensando che non fossero abbastanza… Quante volte ci è capitato di pensare di volere di più? In quante occasioni ci siamo sentiti intrappolati in una situazione che non ci sembrava essere il massimo per noi, decidendo di chiuderla per sanare un’insoddisfazione che non ci permetteva di restare dove eravamo? Cosa ci fa credere che il meglio stia sempre in ciò che deve ancora arrivare, in ciò che non abbiamo? Quando siamo concentrati sull’avanzare, sull’andare avanti e progredire inseguendo l’ideale più alto, quello che ci spinge a un miglioramento personale e a un’evoluzione necessaria a indurci a compiere quei cambiamenti fondamentali per il cammino verso la maturità interiore, tendiamo a staccarci da tutto ciò che potrebbe essere un potenziale ostacolo, una zavorra, per quel percorso. Un po’ perché non abbiamo ancora un quadro più…

Continua a leggere

Ti lascio andare

Ti lascio andare

Se vogliamo scrivere una nuova storia… dobbiamo mettere un punto a tutte le frasi che avevamo lasciato in sospeso… e ricominciare da un foglio bianco… Esistono alcuni momenti nella nostra vita, nei quali siamo portati a fare bilanci e valutazioni sul percorso compiuto, sulle trasformazioni che abbiamo effettuato durante i periodi più burrascosi, e su ciò che invece abbiamo compreso durante gli episodi più tranquilli, meno instabili. Esistono poi alcune particolari questioni che sembrano non chiudersi mai, nonostante la nostra volontà di farlo, e trovano sempre il modo di rientrare con la loro forte presenza, nel nostro presente, ancora e ancora. In un certo senso avere la consapevolezza che ci siano legami forti e indissolubili che ci ancorano ad alcune persone del nostro passato, in qualche modo ci rassicura perché tra tutte le trasformazioni compiute, i cambiamenti affrontati e i nuovi percorsi con ci siamo confrontati, in qualche modo eravamo…

Continua a leggere

Se chiedo, rispondi

Se chiedo, rispondi

Spesso non è che non chiediamo la cosa giusta… spesso chiediamo la cosa giusta alla persona sbagliata… e la cosa sbagliata alla persona giusta… e così si ingarbuglia tutto… Nel corso delle nostre esperienze personali ed emotive, siamo venuti a contatto con tipologie talmente diverse di persone che abbiamo dovuto necessariamente fare i conti con l’evidenza che ogni cosa, ogni situazione, ogni circostanza, presenta delle caratteristiche differenti. Questi incontri così poliedrici hanno caratterizzato e contraddistinto il nostro cammino verso una crescita interiore che, di volta in volta, soprattutto se apparteniamo a quel genere di persone che tendono a mettere in discussione se stesse ed esplorarsi prima di farlo con gli altri, hanno segnato un mutamento nel nostro punto di vista e un cambiamento nel modo di porsi che, nell’esperienza appena conclusa, si era dimostrato poco adeguato. Ovviamente la questione è legata soprattutto alle relazioni sentimentali me è anche estendibile a…

Continua a leggere

Eclissi totale

Eclissi totale

Ciò che abbiamo perduto o lasciato andare… non era il meglio per noi… anche se a volte sospiriamo per il rimpianto… perché ci piace credere nel contrario… Sembra strano eppure capita, abbastanza frequentemente, che il destino ci metta faccia a faccia con qualcuno del nostro passato, più o meno recente, così all’improvviso, quando siamo concentrati su tutt’altro, o passeggiando tranquillamente senza pensare a niente in particolare. Voltiamo l’angolo, cambiamo strada, e di colpo ci troviamo di fronte a un qualcuno con cui avevamo condiviso momenti, sensazioni, emozioni ma che poi, per varie concause che avevano reso impossibile il proseguire del rapporto, avevamo lasciato andare. Per alcuni di noi può essere stato per ripetute incomprensioni generate dal modo di esprimersi completamente differente, per altri a causa di un periodo poco chiaro durante il quale comprendere ciò che volevamo, o la direzione verso cui desideravamo andare, era davvero impossibile, o per altri…

Continua a leggere

A pensarci bene…

A pensarci bene…

Il senso di solitudine non dovrebbe mai essere tanto forte… da indurci a pensare con nostalgia… a qualcuno che abbiamo allontanato perché non ci rendeva felici…  Esistono alcuni particolari momenti che più o meno coincidono con la fine di una storia, una relazione alla quale siamo stati legati per un periodo lungo oppure corto ma assolutamente intenso, e l’attesa dell’inizio di qualcosa di nuovo che sembra tardare ad arrivare, momenti in cui ci sentiamo soli e, che ci piaccia o no, ci domandiamo se sia stato giusto mettere la parola fine alla situazione precedente. Quando avevamo preso la decisione eravamo certi che fosse quella giusta, la scelta inevitabile perché il peso di ciò su cui dovevamo chiudere gli occhi era troppo se comparato ai momenti in cui ci sentivamo appagati. Abbiamo cercato di ricucire gli strappi, ci siamo messi in discussione, abbiamo accettato ciò che in precedenza non riuscivamo ad…

Continua a leggere

Un’altra storia

Un’altra storia

In alcuni casi è sufficiente decidere di mettere un punto… per sentirci subito liberi di cominciare un nuovo capitolo… soprattutto quando al precedente avevamo scelto noi di rimanere aggrappati… Chissà per quale strano motivo, forse una forma di masochismo latente oppure per reticenza ad ammettere con noi stessi di aver completamente sbagliato valutazione, a volte ci rendiamo conto di restare attaccati con le unghie e con i denti a qualcosa di terminato, esaurito e senza alcuna possibilità di ripresa. In questi strani labirinti senza uscita abbiamo la sensazione di essere dei topi in trappola che continuano a correre disperatamente nei corridoi senza riuscire a trovare la via di fuga che ci permetterebbe di scorgere una nuova luce e intraprendere una nuova strada. Così continuiamo a tornare sui nostri passi e ritentare, ancora e ancora, di trovare un filo sottile che possa tenerci legati, quasi aggrappati con tutte le nostre forze,…

Continua a leggere