Non gioco più

Non gioco più

Alcune persone sfuggono… credendo di rendersi più interessanti… mentre in realtà sono solo persone che sfuggono… e così l’interesse decade… Le dinamiche contemporanee delle relazioni interpersonali sono incredibilmente complicate quanto in fondo ormai prevedibili e facilmente decifrabili; tuttavia nel momento in cui ci troviamo imbrigliati all’interno di rapporti, spesso decisamente simili ai nostri precedenti proprio per la naturale tendenza a reiterare i medesimi meccanismi e ad andare verso somiglianti tipologie di persone, facciamo decisamente fatica a essere lucidi e vedere le cose dal più equilibrato punto di vista. Questo tanto più se apparteniamo a quella categoria di individui che hanno seguito, ed effettuato, un significativo percorso di crescita interiore conducendoci a consapevolezze che hanno reso il nostro comportamento molto più solido e maturo rispetto alle esperienze precedenti. Tuttavia non riusciamo a resistere al particolare magnetismo che ci induce ad avvicinarci a quel genere di persone dalle quali, nei percorsi antecedenti,…

Continua a leggere

Ciò che voglio da te

Ciò che voglio da te

Il momento in cui ci sentiamo delusi… comprendiamo che le aspettative erano più forti… della capacità di prendere ciò che spontaneamente… ci veniva dato… Le relazioni interpersonali sono complesse, articolate, basate su un sottile equilibrio tra ciò che siamo noi e ciò che è l’altro, la persona con cui ci stiamo approcciando e che, in modo più o meno incisivo e importante, entra a far parte della nostra vita. La posizione più difficile, nel momento in cui si approfondisce una conoscenza, è uscire fuori dal nostro unilaterale punto di vista per aprirci a comportamenti, manifestazioni e modi di essere molto spesso differenti proprio perché appartenenti a qualcuno che non siamo noi. L’incapacità di accogliere l’innegabile realtà che non esista una verità assoluta, né un modo di agire universalmente giusto per tutti, e che quindi non tutto ciò che crediamo debba andare in un determinato modo o essere dimostrato come ce…

Continua a leggere

Una volta ancora

Una volta ancora

Alcuni momenti non andrebbero ripetuti… perché cercare di riviverli potrebbe offuscare il bel ricordo… che ne avevamo avuto… Esistono circostanze, che spesso chiamiamo coincidenze ma che in fondo sono eventi solo apparentemente casuali, le quali hanno il potere di modificare il punto di vista e le considerazioni del momento esatto in cui si sono verificate. Può essere che ci trovassimo in una fase di demoralizzazione o di disillusione, o di rifiuto a causa di qualche evento precedente che ci aveva tolto l’entusiasmo di credere che qualcosa di piacevole potesse tornare a succedere, o ancora semplicemente eravamo in una fase in cui pensando completamente ad altro non eravamo predisposti a lasciar entrare quel nuovo che invece ci siamo trovati davanti. Nonostante la nostra distrazione verso ciò che ci stava accadendo intorno, l’obiettivo del destino aveva focalizzato la nostra attenzione su un punto specifico, come se una luce teatrale si fosse diretta…

Continua a leggere

Le parole che non hai ascoltato

Le parole che non hai ascoltato

L’eco più forte non è quella delle parole pronunciate… l’eco più forte è quella delle parole che non abbiamo ascoltato… credendo che non fossero importanti… Quante volte ripensando al passato ci è capitato di rivedere, come in un film, il frangente in cui è stata pronunciata una frase a cui in quel momento non abbiamo dato peso? In quante occasioni ci siamo domandati come sarebbero andate le cose se avessimo dato maggiore importanza a quella che a posteriori si è rivelato essere uno dei punti di svolta di un rapporto? Per quale motivo tendiamo a sottovalutare alcune manifestazioni sincere dell’altro solo perché le ha espresse in modo pacato e lieve, senza gridarle, pur leggendo nel suo tono una determinazione che doveva essere la nota più considerevole? E al contrario invece, quante volte non abbiamo considerato le sfumature di frasi che potevano rivelarci la vera essenza dell’altro, salvo poi renderci conto…

Continua a leggere

Tutta colpa del destino?

Tutta colpa del destino?

Molto spesso ciò che vorremmo… non coincide con ciò che siamo pronti ad avere… e così continuiamo istintivamente a cercare… dove sappiamo di non trovarlo… Nelle vicende sentimentali molto spesso tendiamo a vedere gli eventi in modo molto meno chiaro rispetto a quelle del campo pratico, questo è dovuto all’innegabile realtà che le emozioni confondono la lucidità e la capacità di prendere atto e analizzare ciò che accade. Dunque procediamo su un terreno instabile che a volte ci lascia disillusi e certi di non voler ripetere un’esperienza che si è rivelata inadatta al nostro percorso oppure dannosa per l’equilibrio che abbiamo bisogno di raggiungere. In virtù dei nostri timori assumiamo un atteggiamento di difesa rispetto alle persone che incontriamo, erigiamo una barriera che ci tuteli nell’esperienza successiva e ci impedisca di sentirci come, nostro malgrado, ci siamo sentiti nel recente passato; in alcuni casi addirittura giungiamo persino al rifiuto di…

Continua a leggere

Non guardarmi, ascoltami

Non guardarmi, ascoltami

Nella maggior parte dei casi… gli altri non ci vedono per come siamo… nella maggior parte dei casi gli altri… vedono solo l’idea che si sono fatti di noi… La società contemporanea sembra correre in avanti a ritmi talmente incalzanti da averci posto in una condizione in cui l’approfondimento sembra essere diventato inattuabile, il dialogo limitato a brevi battute necessarie e il relazionarsi quasi un fastidioso passaggio necessario al raggiungimento dell’obiettivo finale. Senza considerare poi tutti i rapporti virtuali che ci siamo stranamente e innaturalmente convinti possano sostituirsi a quelli reali, vissuti, respirati vis à vis. La velocità dei nostri tempi ci induce a bruciare le tappe anche nelle relazioni interpersonali, in cui ci si incontra per caso, ci si frequenta dopo un giorno, si vive subito intensamente il rapporto e ci si separa altrettanto rapidamente. In tutto questo incedere verso chissà quale obiettivo più alto, dimentichiamo di porci in…

Continua a leggere

Cos’è l’amore?

Cos’è l’amore?

Esistono amori indimenticabili… e altri impossibili… e poi ne esistono alcuni lineari e spontanei… che semplicemente si lasciano vivere… Spesso nel corso della nostra educazione sentimentale ci siamo trovati davanti all’evidenza che ognuna delle nostre storie abbia avuto un andamento differente, dovuto sia alle caratteristiche diverse delle persone con le quali ci rapportavamo, sia alle modificazioni che, inevitabilmente, compivamo perché il nostro carattere si rafforzava e si delineava anche in relazione all’altro. Può esserci capitato di imbatterci in qualcuno che ha suscitato in noi sensazioni forti e irripetibili pur non avendo condiviso con noi molto del suo tempo regalandoci solo brevi e fugaci momenti di cui noi, innamorati, ci nutrivamo fino all’incontro successivo. In altri casi invece abbiamo avuto a che fare con individui talmente opposti al nostro modo di essere da generare un tale perpetuo scontro ideologico e comportamentale da trasformare il rapporto in una vera e propria guerra…

Continua a leggere

Più che puoi

Più che puoi

Aspettarsi che qualcuno si doni come vorremmo noi… è il modo migliore per essere convinti… di non aver ricevuto mai nulla… Molto spesso nelle relazioni interpersonali tendiamo ad aspettarci gesti, azioni, parole, esattamente nel medesimo modo in cui le faremmo fuoriuscire noi dalla nostra interiorità, partendo inevitabilmente dal principio che il nostro punto di vista, il nostro atteggiamento, sia quello migliore. Cos’è che ci fa credere che un modo di vedere la realtà assolutamente individuale possa essere giusto per chiunque altro al di fuori di noi? Perché decidiamo che gli altri debbano attenersi alle nostre aspettative per decidere se tengano o meno a continuare a relazionarsi con noi? Come possiamo stabilire una linea di condotta basata unicamente sul nostro giudizio senza tenere conto delle sfaccettature e delle inclinazioni dell’altro che potrebbero essere anche opposte alle nostre, sebbene non certamente meno intense e reali? Relazionarsi con gli altri, pur mantenendo intatti…

Continua a leggere

Ciò che sai di me

Ciò che sai di me

La parte migliore di noi può uscire fuori… davanti all’unico qualcuno che ha conosciuto la parte peggiore… e nonostante questo è rimasto… Molto spesso nella realtà contemporanea tendiamo a indossare maschere che tutelano la nostra interiorità, la nostra parte più tenera e per questo fragile, da tutte le persone e gli eventi che potenzialmente potrebbero ferirla, metterla in pericolo, farci rischiare di perdere il centro di noi stessi che con tanta fatica e abnegazione abbiamo cercato di conquistare nel corso del tempo. Un equilibrio fondamentale a procedere nella nostra esistenza in nome del quale abbiamo perseguito gli obiettivi e lasciato indietro ciò che sapevamo non poteva renderci felici anzi, che avrebbe costituito un ostacolo, un problema, dal momento in cui avevamo appreso che una situazione, una persona, non devono essere nella nostra vita sotto forma di problema. Qualcuno per camminare con noi dovrebbe renderla migliore quella vita, la sua presenza…

Continua a leggere

A proposito di te

A proposito di te

Se non riusciamo a cambiare le cose… forse è arrivato il momento di cambiare quella parte di noi… che permette alle cose di essere sempre uguali… Perché a volte abbiamo la sensazione che le cose per noi si verifichino sempre con la medesima modalità? Come mai, nonostante vorremmo con tutte le nostre forze, indirizzarci verso situazioni nuove e diverse, ci ritroviamo prima o poi, ad ammettere che somigliano in modo impressionante alle precedenti? Per quale motivo non ci riesce di uscire dal circolo vizioso che ci induce a incontrare sul nostro cammino, la stessa tipologia di persone anche se sappiamo che non vanno bene per noi? Durante tutto il nostro processo di maturazione personale abbiamo molto spesso cercato di analizzare a fondo noi stessi e le circostanze che si siamo trovati a vivere, perché avevamo già compreso da tempo che senza autocoscienza non avrebbe mai potuto esserci il superamento degli…

Continua a leggere
1 2 3 5