Cose della vita

Cose della vita

A volte prendiamo una strada convinti che sia il meglio… poi succede qualcosa che modifica il punto di vista… un po’ perché le situazioni si trasformano… un po’ perché nel tempo cambiamo noi… Quanti di noi hanno compiuto delle scelte categoriche e definitive convinti di fare la cosa più giusta per se stessi e per chi stava loro accanto? E quanti poi, nel percorso e nei cambiamenti ai quali naturalmente la vita ci sottopone, si sono resi conto di non sentirsi più a proprio agio nei panni che avevano scelto di indossare? Come convivere con l’esigenza sempre più impellente di dare una svolta alla propria vita senza però ferire nessuno o provocarne la sofferenza? Cosa fare? Sacrificare noi stessi e l’inclinazione che ci spinge a prendere una strada diversa, o seguire l’impulso con una decisione netta che inevitabilmente ci indurrà a rivoluzionare anche la vita degli altri? E’ molto difficile…

Continua a leggere

Lampi nella nebbia

Lampi nella nebbia

L’equilibrismo di alcuni nel lasciare le cose indefinite… può essere sbilanciato solo dalla ferma posizione degli altri… nel volerle chiaramente definire… E’ strano guardarci indietro e realizzare come alcune relazioni inizino in un determinato modo e proseguano per la stessa strada, quella della luce, della chiarezza, della spontaneità reciproca e quanto altrettanto poi, nel tempo, virino irrimediabilmente verso un distacco, un allontanamento apparentemente immotivato se non dall’inevitabilità del dato di fatto che alcune cose sono destinate ad avere un inizio e una fine. Analizzandone i percorsi, le motivazioni, le contorsioni alle quali nostro malgrado assistiamo, o a cui ci dobbiamo arrendere, acquisiamo la consapevolezza che il cambiamento fa parte della vita tanto quanto l’accettare che un sentimento possa prendere una strada differente da quella sperata e voluta. Dunque ci ributtiamo nella mischia ben sicuri, perché l’esperienza ce lo ha insegnato, che non tutto ciò che inizia in un determinato modo…

Continua a leggere

Un’altra storia

Un’altra storia

In alcuni casi è sufficiente decidere di mettere un punto… per sentirci subito liberi di cominciare un nuovo capitolo… soprattutto quando al precedente avevamo scelto noi di rimanere aggrappati… Chissà per quale strano motivo, forse una forma di masochismo latente oppure per reticenza ad ammettere con noi stessi di aver completamente sbagliato valutazione, a volte ci rendiamo conto di restare attaccati con le unghie e con i denti a qualcosa di terminato, esaurito e senza alcuna possibilità di ripresa. In questi strani labirinti senza uscita abbiamo la sensazione di essere dei topi in trappola che continuano a correre disperatamente nei corridoi senza riuscire a trovare la via di fuga che ci permetterebbe di scorgere una nuova luce e intraprendere una nuova strada. Così continuiamo a tornare sui nostri passi e ritentare, ancora e ancora, di trovare un filo sottile che possa tenerci legati, quasi aggrappati con tutte le nostre forze,…

Continua a leggere
1 4 5 6