Irrinunciabile

Irrinunciabile

Accade che la poesia di un attimo… riecheggi nel ricordo per tutta una vita… e accade che per tutta una vita… aspettiamo di rivivere la poesia di quell’attimo… Spesso i battiti emotivi di ciò che è stato, in un passato più o meno recente, riecheggiano dentro di noi talmente a lungo da risultare indimenticabili; questo può valere sia nel caso in cui si sia persa la persona con cui quei momenti sono stati condivisi, sia quando invece, pur avendo intrapreso un cammino comune, può accadere che si creino distanze attribuibili alla routine, al darsi reciprocamente per scontati, alla mancanza di stimolo a conquistare e tenere vivo qualcosa che è già lì, ci appartiene da tempo e dunque non richiede energie che possiamo impiegare in altro. In questo secondo caso spesso le due parti si guardano senza vedersi, credono di comunicare senza parlarsi e si concentrano su tutto ciò che è…

Continua a leggere

Quel pensiero che non se ne va

Quel pensiero che non se ne va

Nel silenzio di un ricordo… si può nascondere l’emozione di una vita… Spesso ci troviamo davanti all’evidenza di dover mettere la parola fine a un rapporto, un’emozione, una sensazione, che non riusciamo a sostenere, perché le circostanze sono troppo complicate, o perché l’altra parte resiste alla condivisione profonda, o ancora perché uno spostamento necessario determina una chiusura non voluta ma inevitabile. Può esserci successo di essere stati proprio noi a provocare un allontanamento, a volte per tutelare noi stessi e il nostro equilibrio, altre perché non eravamo capaci di sostenere il peso dell’incomunicabilità che generava dolore e ferite, o in altri casi perché sapevamo di non essere in grado di riuscire a superare differenze caratteriali che rendevano tutto davvero troppo difficile da vivere. In ogni caso avevamo deciso, o l’altro aveva deciso per entrambi, che la soluzione migliore fosse procedere nel proposito di chiudere a chiave una porta che altrimenti…

Continua a leggere

Ti porto con me

Ti porto con me

Il bello della vita è che trova sempre il modo… di lasciarci sulla pelle il profumo dei ricordi… anche se siamo immersi nel vento fresco delle novità… Esistono dei momenti molto particolari nella nostra esistenza, quelli in cui dobbiamo, o vogliamo, rimetterci in gioco, affrontare un radicale cambiamento e rivoluzionare tutto ciò che fino a poco prima costituiva la nostra realtà; in quelle particolari fasi siamo talmente concentrati su ciò che sta per accadere, e che genererà uno stravolgimento delle nostre abitudini, dei luoghi che vedremo, delle persone con cui ci interfacceremo, da dimenticare, come se non volessimo portarci dietro alcuna zavorra, tutto ciò che invece aveva costituito la nostra vita fino a poco prima. Presi dall’entusiasmo di ciò che succederà, perché abbiamo imparato con l’esperienza che ogni cambiamento implica un positivo spostamento energetico che apre porte inaspettate e ci può far trovare davanti a sorprese inattese e impensate, preferiamo…

Continua a leggere

Solchi di memoria

Solchi di memoria

A volte il ricordare… ci riporta alla memoria il perché… avevamo voluto dimenticare… Quando il nostro equilibrio cresce e diamo molta più importanza al sentirci bene interiormente che non ad avere, o trattenere, qualcuno che non ci rendeva più felici, sappiamo che le rinunce compiute, le decisioni prese, erano orientate a intraprendere una strada diversa, un cammino grazie al quale ci saremmo sentiti più a nostro agio, più noi stessi. Capita che nella dinamica di alcune relazioni si crei uno squilibrio tra le due parti, non tanto perché la bilancia del dare e dell’avere debba necessariamente essere alla pari altrimenti è giusto chiudere il rapporto, quanto perché uno dei due si sente, senza necessariamente esserlo, la parte più debole. In questi casi, che a periodi alterni possono far parte della vita relazionale di ognuno di noi, la dissonanza si crea tra chi può liberamente esprimere la propria essenza, il proprio…

Continua a leggere

Eclissi totale

Eclissi totale

Ciò che abbiamo perduto o lasciato andare… non era il meglio per noi… anche se a volte sospiriamo per il rimpianto… perché ci piace credere nel contrario… Sembra strano eppure capita, abbastanza frequentemente, che il destino ci metta faccia a faccia con qualcuno del nostro passato, più o meno recente, così all’improvviso, quando siamo concentrati su tutt’altro, o passeggiando tranquillamente senza pensare a niente in particolare. Voltiamo l’angolo, cambiamo strada, e di colpo ci troviamo di fronte a un qualcuno con cui avevamo condiviso momenti, sensazioni, emozioni ma che poi, per varie concause che avevano reso impossibile il proseguire del rapporto, avevamo lasciato andare. Per alcuni di noi può essere stato per ripetute incomprensioni generate dal modo di esprimersi completamente differente, per altri a causa di un periodo poco chiaro durante il quale comprendere ciò che volevamo, o la direzione verso cui desideravamo andare, era davvero impossibile, o per altri…

Continua a leggere