Qualcosa di imprevisto

Qualcosa di imprevisto

La questione a volte non è sapere quale sia il momento giusto… la questione spesso è saper riconoscere ciò di cui abbiamo bisogno… anche se arriva nel momento sbagliato… Quante volte ci siamo sentiti dire che non era il momento giusto? In quante innumerevoli occasioni ci siamo trovati faccia a faccia con qualcosa che ci è capitato in una fase in cui non eravamo pronti per accoglierlo? Come mai ci siamo poi a posteriori trovati a valutare che forse quell’evento o persona che abbiamo allontanato, a cui abbiamo rinunciato a causa di una contingenza prioritaria, poteva invece essere tutto ciò di cui avevamo bisogno? O, viceversa, quando ci siamo sentiti rivolgere da altri l’obiezione di essere capitati nel momento sbagliato, perché abbiamo fermamente pensato a un grosso errore essendo certi di essere la persona giusta? L’esistenza contemporanea spesso presenta un’esigenza di razionalizzazione che sembra denaturarci, staccandoci in maniera quasi totale…

Continua a leggere

L’essenziale

L’essenziale

Ci diciamo convinti che i fatti valgono più delle parole… eppure esistono frasi che non riusciamo a dimenticare… perché in realtà le parole contano…  Molti di noi, pur essendo sognatori, scelgono di dare più importanza a un equilibrato senso pratico che ci induce a dare molta più importanza alle azioni piuttosto che a cosa dette e che spesso non sono tradotte in fatti. Questo soprattutto se in passato abbiamo creduto a promesse disattese, dando fiducia a persone che non la meritavano proprio in virtù del loro essersi rivelate completamente inattendibili. Dunque razionalizziamo gli eventi e giungiamo alla conclusione più logica, che è anche la migliore in quella particolare fase, cioè quella di guardare la sostanza, la concretezza, piuttosto che una forma, o meglio un approccio verbale che di fatto non porta a nulla. In quel passaggio tendiamo addirittura a raccontarci che preferiamo il silenzio, perché può essere molto più denso…

Continua a leggere

Forse, prima o poi…

Forse, prima o poi…

Il momento sbagliato è la scusa che usiamo… quando sentiamo o capiamo… di non trovarci di fronte alla persona giusta… Quanti di noi si sono lasciati prendere da un momento particolarmente intenso al punto di mettere in secondo piano tutto il resto per non farsi distogliere da niente e da nessuno? In quante occasioni abbiamo scelto volutamente di rinunciare a qualcuno solo perché in quella fase non eravamo pronti, o non predisposti, per accogliere nella nostra vita una relazione importante? Nella confusione dell’esistenza contemporanea, in quel via vai di impegni quotidiani ai quali dobbiamo necessariamente far fronte, ci capita spesso di dimenticarci delle nostre emozioni, di salvaguardare quelle sensazioni che rendono quella stessa complicata vita infinitamente più bella. Eppure ci sono delle fasi nelle quali davvero siamo convinti che dedicare parte del nostro tempo a qualcuno sarebbe impossibile, perché non saremmo in grado di districarci, perché sarebbe una complicazione che…

Continua a leggere

Ombre cinesi

Ombre cinesi

Esiste una parte di noi che a volte sacrifichiamo… nella convinzione che la rinuncia ci renda migliori… impedendoci così di essere serenamente noi… A un certo punto della nostra vita scatta un meccanismo davvero strano, che solo qualche tempo prima mai e poi mai avremmo preso in considerazione. Dopo una serie di esami di coscienza, di guardare in fondo a ogni questione nella quale siamo passati, dopo una moltitudine di domande senza risposte e di risposte senza apparenti domande, dopo aver gridato a voce alta chi eravamo e chi volevamo assolutamente continuare a essere, ci troviamo improvvisamente a decidere di mettere in secondo piano una parte di noi, quella forse più ingestibile, quella che crediamo ci abbia causato maggiori problemi, quella che costituisce un angolo che ci siamo convinti di dover smussare. Oppure possiamo aver compiuto una rinuncia al nostro lato impulsivo, selvaggio o irruento, all’inizio del nostro cammino di…

Continua a leggere