Solo frammenti

Solo frammenti

La straordinarietà di un attimo… spesso è offuscata dalla nostra errata convinzione… che qualcosa di straordinario debba essere più lungo… di un solo breve attimo… Per quale motivo ci ostiniamo a volte a vivere nell’illusione che la felicità sia un lungo percorso che accompagna l’intera esistenza? Come mai, secondo questa convinzione, non riusciamo ad apprezzare fino in fondo gli istanti che si susseguono, per quanto transitori e brevi, e che sono in grado di farci sentire appagamento e realizzazione finché permangono? Davvero siamo convinti che possa esistere qualcuno la cui vita è stata costantemente straordinaria senza incorrere anche in momenti meno esaltanti, felici o meno sereni? Durante la fase più delicata della nostra crescita, quella in cui i sogni devono necessariamente fare i conti con la realtà, siamo costantemente sollecitati da tutte le persone che ci stanno intorno e che ci vogliono bene, a prendere atto che la vita è…

Continua a leggere

Le porte girevoli della vita

Le porte girevoli della vita

Esistono persone importanti destinate a restare… altre determinanti che entrano e poi escono… e le meteore che si soffermano solo per un attimo… e infine ci siamo noi che in tutto questo via vai evolviamo e scopriamo noi stessi… Nel corso della nostra esistenza abbiamo attraversato periodi durante i quali è stato necessario metterci alla prova, sperimentare e conoscere il mondo esterno, più ampio rispetto a quello più limitato che contraddistingue l’età immatura e così ci siamo trovati di fronte a esperienze importanti, significative, che ci hanno accompagnati per lungo tempo incrementando in noi quel desiderio di solidità, quella tendenza conservativa che ci hanno suggerito essere la via migliore per costruirci un futuro, pratico e professionale tanto quanto emozionale. Il nostro approccio orientato al consolidamento è però rimasto completamente destabilizzato dall’inevitabile succedersi delle circostanze e degli eventi che ci hanno costretti ad arrenderci all’evidenza che non tutto ciò che entra…

Continua a leggere

Gioco di specchi

Gioco di specchi

Spesso l’apparenza nasconde un’intensa sostanza… tanto quanto la mancanza di sostanza… emerge malgrado un’impeccabile apparenza… Nella società dell’apparire la corsa frenetica a ottenere prestigio e fama in virtù di un’immagine che risponda ai canoni attuali della perfezione diventa quasi un principio irrinunciabile, un modus vivendi necessario a farci sentire accettati e inclusi. Spesso per perseguire l’obiettivo tendiamo a trascurare, o solo a nascondere, la nostra interiorità, come se in qualche modo la sua voce ci facesse sentire deboli, vulnerabili, attaccabili proprio nel punto più fragile; sviluppiamo così un atteggiamento che tende a tutelare le nostre profondità, celandole in maniera sempre più determinata fino quasi a dimenticare che esistano e consacrandoci all’inseguimento di quella impeccabile perfezione apparente funzionale a raggiungere gli obiettivi stabiliti. Tuttavia, malgrado gli sforzi per relegare in un angolo tutto quel ricco mondo interiore che fa parte della nostra natura, siamo costretti ad arrenderci all’evidenza che quella sensibilità…

Continua a leggere

Tutta colpa del cuore

Tutta colpa del cuore

E poi comprendiamo che ciò in cui davvero crediamo… non è una questione di testa… è una questione di emozione… tutto il resto è un passaggio… Spesso nel perseguire gli obiettivi davvero importanti, quelli in cui abbiamo creduto con tutte le nostre forze, abbiamo impiegato tutta la nostra razionalità, la nostra strategia più sottile perché avevamo bisogno di conseguire il risultato, lo volevamo ed eravamo pronti a mettere in campo gli sforzi maggiori pur di realizzare il desiderio. Nel corso di queste battaglie abbiamo sviluppato convinzioni e certezze sia riguardo le nostre capacità e sia in merito alla solidità del percorso che abbiamo scelto di intraprendere, così come abbiamo appreso che la mente è in grado di guidarci verso la strada giusta, verso un cammino logico e razionale in virtù del quale siamo protetti dalla destabilizzazione emotiva, dalle paure, dalle insicurezze che invece subentrano nel momento in cui lasciamo che…

Continua a leggere

La rassicurante stabilità dell’irrequietezza

La rassicurante stabilità dell’irrequietezza

La stabilità più concreta spesso viene trovata… in quell’equilibrio dinamico… che molti confondono con l’instabilità… Perché siamo convinti che per trovare la nostra dimensione abbiamo bisogno di fermarci scegliendo un luogo in cui concretizzare i nostri desideri dove incontrare qualcuno che li realizzi con noi? Come mai abbiamo deciso che finché saremo irrequieti e instabili non troveremo mai la nostra strada definitiva? Chi stabilisce cosa sia più giusto in linea generale senza considerare le inclinazioni naturali che potrebbero generare punti di vista e modi di affrontare la realtà completamente differenti? Spesso ci troviamo a domandarci, a seguito degli incontri che hanno attraversato la nostra esistenza in diverse fasi evolutive, come mai non siamo riusciti a trovare quella calma, quella necessità di fermarci in maniera stabile che rappresenta un punto di arrivo per la maggior parte delle persone e che abbiamo visto concretizzarsi nella vita di molti amici, conoscenti, parenti, dopo…

Continua a leggere

Ridiamoci su

Ridiamoci su

La capacità di ironizzare su un argomento si cancella… quando lo stesso argomento rappresenta un punto debole che non è stato completamente superato… malgrado la scelta di lasciarselo alle spalle… Nonostante la ferma consapevolezza di essere persone intelligenti e pronte alla battuta, in grado di trovare il lato comico e in alcuni casi dissacrante della realtà che di volta in volta si pone davanti a noi, può capitarci di vivere particolari momenti o fasi, in cui non riusciamo a mantenere il medesimo approccio alla vita né le stesse reazioni che avevamo sempre avuto in precedenza. Questo tipo di cambiamento può avere luogo a seguito di un episodio che ci ha toccati profondamente, oppure in occasione di una frase, di un’azione che va a premere quel tasto dolente che chiunque di noi si porta dentro. O ancora, quella sottile permalosità che mai avremmo previsto di avere si manifesta quando ci troviamo…

Continua a leggere

Perché ti rassegni?

Perché ti rassegni?

In molti casi il sogno è l’ingrandimento di un desiderio… altri in cui il desiderio adattato è il ridimensionamento di un sogno… e poi ci sono quelli in cui la realtà realizza il desiderio e accarezza il sogno… Spesso la nostra natura ci conduce verso una dimensione immaginaria, un universo parallelo all’interno del quale ci rifugiamo e che costituisce un guscio contro il pragmatismo quotidiano che tende a tenerci legati alla realtà oggettiva, differente da quel mondo più aereo e ideale verso cui la nostra immaginazione tende; l’inclinazione comune è quella che ci induce ad ascoltare le voci di chi ruota intorno alla nostra esistenza, coloro che ci vogliono bene e che ci raccontano che di sogni non si vive dunque dobbiamo scindere la razionalità dall’emotività se vogliamo sopravvivere in una realtà contemporanea decisamente complessa e spesso difficile. A quel punto il nostro immaginario galoppa senza freni perché tanto sa…

Continua a leggere

Nelle pieghe di un pensiero

Nelle pieghe di un pensiero

La riflessione è un mezzo dell’intuito… per portare alcune sensazioni alla luce della razionalità… e poi elaborare un’opinione… Molto spesso l’inconsapevolezza di tutto quel mondo emotivo che si trova all’interno di noi ci induce a galleggiare in superficie, rinunciando ad approfondire perché la fretta del vivere contemporaneo, gli impegni pratici da cui a volte ci sentiamo sopraffatti, l’incapacità di affrontare un percorso di approfondimento, ci convincono che sia meglio non fermarsi a meditare, a scoprire significati o a porsi troppe domande di cui sarebbe troppo complesso scoprire le risposte. Malgrado il susseguirsi di circostanze, eventi, accadimenti che colpiscono in qualche modo la nostra interiorità, la nostra quotidianità e tutto ciò che costituisce certezze e sicurezze edificate nel corso del tempo, tendiamo costantemente ad accantonare le motivazioni sottili per cui quel qualcosa si è verificato, a non considerare il significato profondo che scaturisce dalla naturale evoluzione seguita a quel particolare episodio;…

Continua a leggere

Tra gli ostacoli della mente

Tra gli ostacoli della mente

A volte vorremmo fare ciò che non possiamo… altre facciamo ciò che non vorremmo… e altre non facciamo ciò che possiamo… e poi ci sono quelle in cui smettiamo di pensare e tutto si mette in ordine… Quante volte ci siamo trovati a desiderare qualcosa che però non siamo riusciti a concretizzare? In quante altre occasioni abbiamo, al contrario, agito impulsivamente o preso una decisione affrettata trovandoci a rimpiangere di non essere stati più riflessivi? Perché a seguito di questi estremi, le circostanze che si presentano continuano ad apparirci come un’alternanza di similitudini degli eventi del passato senza che riusciamo a capire quale possa essere l’atteggiamento più giusto? Molto spesso la nostra crescita personale si presenta quasi come una corsa a ostacoli, un susseguirsi di accadimenti che sembrano verificarsi per indurci a misurarci con i nostri limiti, con le cose che possiamo realizzare e quelle che non ci sarà possibile…

Continua a leggere

Dove stai andando?

Dove stai andando?

E poi comprendiamo che il senso di tutto… è quel non senso all’interno del quale credevamo di esserci persi… prima di scoprire che stavamo solo cercandoci… Il cammino all’interno dell’esistenza è un complesso susseguirsi di cause ed effetti, di circostanze inevitabili e di reazioni che determinano tutto ciò che andrà a verificarsi nel futuro che, proprio in virtù di quelle risposte, verrà più o meno consapevolmente scelto; non è sempre facile da accettare quell’ottovolante sopra cui spesso ci troviamo a vivere, quell’alternarsi di discese e di salite che hanno l’effetto di sorprenderci, certo, ma anche di stancarci perché sembrano verificarsi appositamente per indurci a perdere le certezze che credevamo di aver costruito, quelle che eravamo convinti dovessero restare alla base del nostro percorso da quel punto in avanti. Invece gli accadimenti sovvertono ogni sicurezza, sopraggiungono improvvisi inducendoci a sospettare che si stiano accanendo contro di noi così, anziché domandarci il…

Continua a leggere
1 2