False identità

False identità

L’inconsistenza di qualcuno si svela… quando l’altro lascia trapelare l’entità… della propria sostanza… e così l’inconsistente non può che fuggire… L’uomo contemporaneo è sempre più spesso convinto che l’apparenza possa prevalere sull’essenza, che non sia necessario che ciò che si dice di essere coincida con ciò che in realtà si è, come se in fondo le parole o il fingere siano sufficienti a definire quella sostanza che si è molto spesso perfettamente consapevoli di non avere. Anzi, tanto più qualcuno è cosciente di una propria mancanza quanto più punta a sostenere, attraverso le parole e attraverso l’atteggiamento, l’esatto contrario, forse pensando di dover puntare il focus esattamente su quello che non ha descrivendolo come un punto di forza, piuttosto che accettarlo come una debolezza e lavorare su se stesso per sciogliere i nodi e oltrepassare i blocchi che generano quella lacuna. Nella società dell’apparenza può risultare semplice giocare come prestigiatori…

Continua a leggere

In fuga da cosa?

In fuga da cosa?

Non esiste luogo verso cui non possiamo scappare… così come non esiste realtà che non riuscirà a raggiungerci… ovunque andremo… Nel corso del groviglio complesso e articolato delle esperienze che accumuliamo per raggiungere una relativa maturità e una maggiore conoscenza di noi stessi, ci siamo trovati molto più spesso di quanto avremmo previsto a fronteggiare la questione della fuga. Fuga messa in atto da qualcuno a cui tenevamo per sua incapacità di confrontarsi con tematiche o problemi che non era pronto ad accogliere nella sua esistenza ma che ha provocato in noi insicurezze e dubbi sul nostro comportamento o sul motivo reale di quell’allontanamento. Pur mettendoci in discussione e cercando un confronto per comprendere meglio l’altro, ci è successo in diverse occasioni di trovare una porta chiusa, sbarrata, che ci ha impedito di dare un senso a ciò che stava accadendo facendoci piombare ancor più nell’incertezza e negli interrogativi a…

Continua a leggere

Prova a prendermi

Prova a prendermi

Le persone che scappano di più… non sono quelle che vogliono essere inseguite… le persone che scappano di più… sono quelle che hanno bisogno di sentire di voler tornare… ancora e ancora… Nel fitto groviglio di persone e di individui che incrociano la nostra esistenza come se essa stessa fosse una costante porta scorrevole dalla quale assistiamo a un via vai che da un lato ci rende confusi ma dall’altro ci stimola a proseguire l’affascinante cammino della vita, possiamo trovarci ad avere a che fare con qualcuno che mette sistematicamente in atto una dinamica di fuga in virtù della quale ci sentiamo destabilizzati e confusi. Eppure in qualche modo ce ne sentiamo affascinati, motivati a comprendere cosa si nasconda dietro quel loro atteggiamento, quell’esigenza di allontanarsi dopo essere venuti verso di noi; più ancora ciò che ci lascia sbalorditi è la successiva tendenza a tornare sui loro passi e riavvicinarsi…

Continua a leggere

A pensarci bene…

A pensarci bene…

Il senso di solitudine non dovrebbe mai essere tanto forte… da indurci a pensare con nostalgia… a qualcuno che abbiamo allontanato perché non ci rendeva felici…  Esistono alcuni particolari momenti che più o meno coincidono con la fine di una storia, una relazione alla quale siamo stati legati per un periodo lungo oppure corto ma assolutamente intenso, e l’attesa dell’inizio di qualcosa di nuovo che sembra tardare ad arrivare, momenti in cui ci sentiamo soli e, che ci piaccia o no, ci domandiamo se sia stato giusto mettere la parola fine alla situazione precedente. Quando avevamo preso la decisione eravamo certi che fosse quella giusta, la scelta inevitabile perché il peso di ciò su cui dovevamo chiudere gli occhi era troppo se comparato ai momenti in cui ci sentivamo appagati. Abbiamo cercato di ricucire gli strappi, ci siamo messi in discussione, abbiamo accettato ciò che in precedenza non riuscivamo ad…

Continua a leggere