Le verità distorte

Le verità distorte

Spesso è molto più facile credere a ciò che viene detto… piuttosto che approfondire e impegnarsi a cercare la verità… il perché crediamo sia meglio così è un vero mistero… Nella società contemporanea si tende a ricevere notizie fugaci, rapide, brevi, spesso costituite da frasi buttate lì ad arte per indurci a crearci un’opinione superficiale che, proprio in virtù della velocità e della tendenza a galleggiare sopra le verità senza andare a fondo per cercare ciò che si nasconde dentro tutto ciò che appare a un primo sguardo, continuerà a essere quella, un po’ per pigrizia un po’ perché ci sembra più facile credere a ciò a cui crede la maggior parte delle persone, a un sentire comune che in fondo ci rassicura poiché, pensiamo, se quella è l’opinione dei più vuol dire che è giusta. La mancanza di capacità di approfondimento implica una lettura parziale delle persone che abbiamo…

Continua a leggere

Le verità che non vogliamo ascoltare

Le verità che non vogliamo ascoltare

Nell’immobilità di un comportamento… si nasconde il rumore di una scelta… Capita spesso di trovarci a dover fare i conti con l’innegabile importanza della determinazione, della capacità di guardare oltre e di intravedere un modo per comprendere anche ciò che molto, troppo frequentemente, non viene detto. Dunque ci apprestiamo ad aprire la mente e assumere una posizione empatica, affinando la particolare capacità di metterci nei panni degli altri e provare a capirne motivazioni e comportamenti anche quando sono di difficile comprensione. Questo tipo di atteggiamento ci induce a essere propositivi, dinamici nelle scelte e altrettanto risoluti nel chiarire a noi stessi ciò che davvero ci interessa, ciò che desideriamo perseguire e ottenere, ciò a cui sappiamo di tenere e per cui crediamo valga la pena battersi. D’altro canto però non possiamo fare a meno di notare che esistono anche atteggiamenti diversi, addirittura opposti al nostro, con cui sappiamo di doverci…

Continua a leggere

Quella voce sottile

Quella voce sottile

Esistono verità nascoste e verità rivelate… e poi esistono quelle che continuano a galleggiare nella nostra anima… nonostante cerchiamo di ignorarle… Confrontandoci con la realtà esterna, quel groviglio di episodi, individui e circostanze che affollano la nostra complessa esistenza ma in virtù dei quali sarebbe impensabile riuscire a formare una struttura adulta su cui possiamo costruire nuove consapevolezze e continuare a progredire, confrontandoci con quella realtà dicevo, non possiamo fare a meno di realizzare quanto nascondersi sia quasi un imperativo della società contemporanea. Come se non fosse sufficiente mantenere una riservatezza dovuta a noi stessi per tutelare una fragilità interiore e una delicatezza che potrebbero essere facilmente ferite, come se fosse necessario racchiudere dentro di noi, senza rivelare alle persone con cui ci confrontiamo, modi di essere, di pensare, di vedere le cose e, soprattutto sensazioni e sentimenti che mai vorremmo fossero scoperti. In altri casi addirittura giungiamo a tenere…

Continua a leggere

Pregiudizi, luoghi comuni e altre insidie

Pregiudizi, luoghi comuni e altre insidie

Se ci facciamo bloccare dalla convinzione di sapere come andranno le cose… non ci lasceremo mai la possibilità di scoprire… che potrebbero andare diversamente… Nella nostra vita siamo entrati in contatto con diversi e variegati modi di pensare e di vedere le cose, sguardi sulla realtà a volte completamente opposti gli uni agli altri, e modi di assorbire, e conseguentemente reagire agli eventi, assolutamente dissimili. Questo perché ognuno ha un proprio particolare modo di metabolizzare ciò che accade, riporlo nello scrigno dell’esperienza e catalogarlo in base alla personale e unica maniera di essere. Certo, distinguere tra un evento e accaduto e qualcosa che sta per verificarsi non è semplice perché la memoria emotiva tende, in virtù della catalogazione di cui parlavo poco fa, ad accomunare episodi e comportamenti vicini per caratteristiche e modalità e riporli sotto l’elenco delle cose da evitare o quelle da accogliere. Questo tipo di atteggiamento se…

Continua a leggere

Il silenzio della verità

Il silenzio della verità

Nel silenzio di un sogno… potrebbe nascondersi la voce della verità… Esistono momenti o fasi in cui scegliamo di stare con i piedi ben piantati a terra, perché sappiamo che i sogni non ci conducono da nessuna parte o, quantomeno non verso qualcosa di stabile, e perché pensiamo che sia molto meglio procedere su una linea retta che non presenti deviazioni né rischi di scivolare o di scendere a compromessi con noi stessi anziché lasciarci trascinare da una corrente indefinita che non potremo prevedere mai dove ci condurrà. Di conseguenza tendiamo a far emergere in maniera predominante la nostra parte razionale, quella che si avvale della logica e dell’equilibrio per prendere decisioni, determinare obiettivi, pianificare il futuro, e ci sentiamo così tranquilli e rassicurati dentro quei panni che decidiamo che per essere maturi dobbiamo necessariamente rinunciare ai nostri sogni. E rinunciando a essi di conseguenza mettiamo a tacere la voce…

Continua a leggere

Il colore dell’ombra

Il colore dell’ombra

In molte situazioni il dettaglio che ci sfugge… è proprio quello che ci permetterebbe di trovare subito… il bandolo della matassa… Quante volte a posteriori, ci siamo resi conto di aver avuto l’opportunità in una determinata situazione, di scorgere quel qualcosa che ce ne avrebbe fatto intuire l’esito? Perché ci culliamo nella nebbia dell’inconsapevolezza quando sarebbe sufficiente prestare un po’ di attenzione in più per comprendere ciò che altrimenti ci resta oscuro? Cos’è che ci rende inconsciamente sordi e ciechi nei confronti di segnali che se non fossimo direttamente coinvolti vedremmo con estrema chiarezza? Nel vivere contemporaneo, tra i rumori delle cose da fare e della realtà esterna e la fretta di dover raggiungere obiettivi che una volta conseguiti passano in secondo piano rispetto ai nuovi che subito dopo ci fanno ripiombare nella corsa, spesso ci ritroviamo a ignorare completamente cosa significhi guardare il quadro generale, prestare attenzione ai dettagli,…

Continua a leggere